Gossip News » Primo Piano » Antonella Clerici contro le showgirl-escort: “Non le vedrete mai nei miei programmi”

Antonella Clerici contro le showgirl-escort: “Non le vedrete mai nei miei programmi”

ANTONELLA CLERICI – La regina de La prova del cuoco si racconta al settimanale Oggi, dove oltre a parlare dell’amore per il suo Eddy Martens e la loro piccola Maelle, dice la sua su due temi di grande attualità: l’imminente Festival di Sanremo e le showgirl-escort in cerca di carriera facile.

In primo luogo, Antonella Clerici ci tiene a dissipare le voci che la vogliono in difficoltà con il suo uomo, precisando che con il padre di sua figlia le cose vanno per il meglio:

“Nessuna crisi: mentre lui era qui nella casa nuova a seguire i lavori di ristrutturazione, io mi spostavo tra Roma e Napoli, tra ‘La prova del Cuoco’ e ‘Ti lascio una canzone'”.

Chiamata a dire la sua sulla lista interminabile di papi girl sistemate qua e là tra politica e Tv, la bionda presentatrice esprime un parere più che categorico su questa tipologie di ragazze:

“Se fossi una ragazza, sarebbe preoccupante vedere le mie coetanee senza amor proprio, che fanno le escort per avere soldi e notorietà. Per quanto mi riguarda, cerco sempre di fare programmi sani, per famiglie. Da me certe persone non entrano. Quello che cerco di dire è: studiate, la cultura non è un optional”.

Di certo, non le vedremo nei prossimi programmi che Antonella presenterà nella prossima stagione televisiva. A questo proposito, la Clerici ci informa che forse a settembre avrà un talent show tutto suo:

“Sono una realtà come i social network: che piacciano o meno, bisogna farci i conti. E credo che prima o poi sia giusto che anche Rai 1 abbia il suo talent show per far approdare i vincitori a Sanremo. Spero di farne uno a settembre, un serale, uno show musicale propedeutico. Ma è ancora tutto in divenire”. 

Infine, l’augurio a Gianni Morandi, che da stasera guiderà la squadra dell’Ariston:

“Morandi è una persona positiva e serena. Gli ho detto di essere se stesso, di mangiare bene, di scaricare la tensione andando a correre”.