Gossip News » Reality Show » Isola dei Famosi » Isola dei famosi 2011, grazie a Raffaella Fico diventa talk politico

Isola dei famosi 2011, grazie a Raffaella Fico diventa talk politico

 

ISOLA DEI FAMOSI 8 – L’Isola dei Famosi è un talk politico. Ne avevamo avuto il presentimento fin da subito, quando nella diretta della prima puntata, Simona Ventura (e con lei, ovviamente gli autori) aveva più volte sfiorato la tematica politica, oltre a quella razziale (vedi presenza di Abigail Balotelli, sorella del più famoso fratello calciatore, alla quale più volte la Ventura ha chiesto se in Italia avesse riscontrato l’esistenza discriminazioni razziali. Per la cronaca, lei ha risposto affermativamente).

La consacrazione a programma politico del reality arriva da Andrea Vianello nella puntata del 15 febbraio di Agorà (in onda su RaiTre tutte le mattine). Ci sono ragioni a supporto di questa affermazione? Si, e sono almeno 3:

1) la telefonata fatta a Simona Ventura del direttore generale della Rai Mauro Masi, che l’ha chiamata in diretta per congratularsi con lei per il programma e augurarle in bocca al lupo.

2) Le dichiarazioni di Eleonora Brigliadori che, oltre a definirsi ‘paleocristiana’, ha raccontato di aver avuto Silvio Berlusconi come testimone di nozze del suo primo matrimonio e che sempre Berlusconi la chiamò per assumerla come presentatrice a Canale 5.

3) La celeberrima e ormai nota a tutti Pratica Fico. La presenza di Raffaella Fico era già imbarazzante di suo senza ulteriori interventi, ma la Ventura ha voluto cavalcare l’onda della polemica (e dell’attualità) facendo ammettere alla ragazza la sua partecipazione alle cene eleganti con il premier, anche se poi la Fico si è affrettata a precisare che erano solo cene e lei non ha fatto nulla di male.

In aggiunta a ciò la Ventura, che leggeva sulla sua cartellina le imbarazzanti domande per una Fico altrettanto imbarazzata (e in effetti un minimo errore di lettura poteva risultare fatale alla bionda presentatrice), ha citato tra le righe il premier chiamandolo ‘papi’. Una mossa azzardata e pericolosa un pò alla Santoro, uno schiaffo morale ed extraumorale a tutti i vari e veri talk politici che in questi giorni ci parlano più o meno degli stessi argomenti.