Gossip News » Primo Piano » Ruby Rubacuori rifiutata come madrina al Carnevale di Fano

Ruby Rubacuori rifiutata come madrina al Carnevale di Fano

RUBY RUBACUORI – Non è di sicuro un buon momento per l’intrepida Ruby Rubacuori, la ragazza marocchina al centro dell’inchiesta per favoreggiamento della prostituzione minorile che vede coinvolto il nostro Premier Silvio Berlusconi.

Al recente oscuramento del suo video per la pubblicità del libro dell’avvocato Marra, “Il Labirinto femminile, ora si aggiunge anche un’altra doccia fredda: il rifiuto da parte degli organizzatori dell’illustre Carnevale di Fano (il più antico in Italia o, uno dei più antichi), di prenderla come madrina della manifestazione.

È un carnevale per bambini, famiglie e coppie, in cui si cerca di far risaltare l’amore vero, e la presenza di Ruby non ci sembrava opportuna” ha riferito l’assessore al turismo Alberto Santorelli. In realtà la richiesta è giunta venerdì al Comune e all’Ente, ma, fin da subito si è verificata una netta opposizione all’iniziativa.

Vogliamo lanciare messaggi positivi  e non ci andava di proporne altri, poco appropriati per un evento simile, che comunque, prevede anche simpatici concorsi, come il bacio di coppia più lungo” ha riferito l’Assessore.

Il Carnevale di Fano non è nuovo a questi “rifiuti illustri”, dopo che le sorelle Leccisio furono criticate dalla stampa e bersagliate di uova, nel 2005, nel 2006 Elisabetta Gregoracci, all’epoca coinvolta nell’inchiesta per concussione nei confronti dell’ex portavoce di Gianfranco Fini, Salvo Sottile, fu bellamente scartata.

Come accennavamo sopra non si tratta di un periodo particolarmente roseo per Ruby Rubacuori e pare che niente, nemmmeno il matrimonio flash con Luca Risso l’abbia riabilitata agli occhi degli italiani.

Ruby, cosa ci vuoi fare, prima o poi passerà…