Gossip News » Primo Piano » Bunga Bunga: le foto hard di Arcore sono false, parola di Signorini

Bunga Bunga: le foto hard di Arcore sono false, parola di Signorini

BUNGA BUNGA – Vi ricordate gli scatti hard delle notti di Arcore di cui si era parlato poco tempo fa? Quelle degli interni della villa di Silvio Berlusconi e dei suoi illustri ospiti, comprendenti Barbara Guerra e Lele Mora? Bene, allacciate le cinture perché, come nei migliori thriller hollywoodiani niente è come sembra.

Chi (diretto da Alfonso Signorini) ha evidenziato, (seguito da Il Giornale e con la partecipazione del portale Dagospia), come le foto pubblicate da L’Unità, non fossero state scattate ad Arcore, ma ad un party di Halloween (festeggiato con testimoni al Ganas, noto locale milanese) o in altri luoghi che non erano a casa del Premier.

L’Unità di Concita De Gregorio non si era accorta che la donna vestita da poliziotto fosse Barbara Guerra e non Concetta De Vivio, tanto per cominciare. Le gambe e i piedi attribuiti a Barbara Guerra inoltre non sarebbero i suoi  e non starebbero calpestando il suolo di Arcore. E le immagini di Lele Mora intento a fare ginnastica con Thiago Barcelos? Scattate nell’abitazione di Mora naturalmente.

Come ammesso successivamente  in un editoriale dalla stessa De Gregorio, le uniche immagini attribuibili alla villa di Arcore sono quelle con le librerie e i mobili, mentre “manca il collegamento con le celle telefoniche di Villa San Martino, pur essendo state prese dai cellulari delle ragazze.

A tal proposito la De Gregorio afferma:

“le abbiamo pubblicate allo scopo di segnalare quanto possa essere vasto il concetto di ‘serata elegante’. Si documenta inoltre come le partecipanti alle suddette serate fossero amiche professioniste, retribuite per attività che non lasciano ombra di equivoco”.

Sempre il direttore de L’Unità replica:

Le foto che abbiamo pubblicato sono agli atti del processo Ruby, faldone numero 16, 5657/11. Il luogo la data e l’ora in cui le immagini sono state scattate risultano dai tabulati e dalle celle telefoniche allegati. La camera da letto con il matrimoniale sfatto e le foto di Silvio B. in libreria fanno parte dell’allegato 10, Iphone in dotazione a Barbara Guerra, e sono state scattate ad Arcore il 24 ottobre 2010 tra le 4.51 e le 4.56 del mattino.

e ancora:

Il bacio tra tre ragazze è stato ripreso dal Blackberry di Ioana Visan il 6 dicembre 2010 all’1.29 di notte e inviato a Barbara Guerra (allegato 11). Dal cellulare di Barbara Faggioli un altro bacio saffico, questo immortalato in casa di Lele Mora nella notte fra il 18 e il 19 marzo 2010 (allegato 5). L’allegato 13 ritrae Barbara Guerra in divisa da poliziotta con manette, è tratto dal file “Annina.jpg”, 31 ottobre 2009 ore 20.56. Moltissime altre foto ritraggono gli interni della casa di Mora e quelli di Arcore, celebre piscina compresa.

Le foto, i video e la documentazione nel faldone 16 sono l’oggetto del contendere di accusa e difesa. In attesa di nuovi, piccanti sviluppi, attendiamo con “fiducia” (?) la data del 6 aprile per l’inizio del processo che vede il nostro Premier Silvio Berlusconi indagato per concussione e favoreggiamento della prostituzione minorile.