Gossip News » Primo Piano » Belen Rodriguez: voglio una famiglia con Fabrizio Corona

Belen Rodriguez: voglio una famiglia con Fabrizio Corona

BELEN RODRIGUEZ – A Domenica Cinque, Belen Rodriguez, intervistata da Federica Panicucci, ha deciso di fare qualche chiarimento sul suo travagliatissimo rapporto con Fabrizio Corona.

E’ un sogno per me avere una famiglia unita, ci credo e sono molto combattiva, pretendo tanto. Assolutamente immagino una famiglia, non mi sentirei completa. Non ci starei con Fabrizio se non pensassi di fare una famiglia con lui” ha rivelato l’attrice comparsa di recente nella serie tv Montalbano. La Panicucci però non ha voluto commentare il recente fatto di cronaca che ha visto protagonista il compagno della sua ospite, denunciato per aver sottratto il figlio, il piccolo Carlos, alla custodia della nonna Leon per portarlo ad Eurodisney.

Sul rapporto con Fabrizio Corona, Belen Rodriguez è stata molto sincera:

abbiamo un rapporto litigarello, però ho sempre avuto rapporti così perché non mi accontento e se non mi va bene chiudo la porta, esagero e pretendo tanto. Sui giornali esce che ci siamo lasciati anche quando abbiamo solo litigato. Per ora che non c’è la famiglia, posso permettermi di giocare e pretendere un po’. Lui mi ha cambiata molto, ero molto più bambina, sono diventata donna grazie a lui. Cerco di prendere quello che voglio. Ci lega la complicità qualsiasi cosa succede gliela dico, gli posso raccontare tutto. Solo così funziona meglio e le litigate a volte riaccendono tutto, meglio una relazione così, passionale e sincera“.

Nel corso dell’intervista, l’attrice ribadisce che con Elisabette Canalis, al Festival di Sanremo, non c’è stata alcuna rivalità.

Non c’è mai stata rivalità con Elisabetta Canalis, perché le donne stupide sono rivali, non capisco la rivalità. Se a fianco a me ci fosse stata Beyoncé, però, sarebbe stato diverso“.

Infine, la modella ha voluto renderci partecipi di alcuni ricordi di famiglia.

La mia famiglia era molto rigida e non mi facevano andare in discoteca, non potevo nemmeno metter le minigonne o vedere la tv. Per aggirare questi divieti, quando ero piccola, andavo a dormire sulla casetta sull’albero che mi ha costruito mio padre, facevo finta di addormentarmi, mi cambiavo e mi calavo giù per una corda da un buco che avevo realizzato sotto il materasso con la motosega, prendevo il taxi e andavo a ballare fino alle 5 del mattino. Mia nonna è stata una donna spettacolare, adoro cucinare e passo ore ai fornelli grazie ai suoi insegnamenti. Quando mia nonna mi chiedeva cosa avrei fatto da grande rispondevo che avrei fatto la star. Oggi comunque non sopporto le star e il divismo, anche perchè ci riescono veramente in pochi”