Gossip News » Bellezza » Henné: preparazione, applicazione e risultati. Guida per principianti

Henné: preparazione, applicazione e risultati. Guida per principianti

Ecco i vari passaggi da seguire per la preparazione di una buona miscela di henné da spalmare sui capelli, oltre a piccoli trucchi e consigli per ottimizzare i risultati.

In caso di prodotti naturali come l’henné, è bene fare un po’ di pratica e trovare un proprio metodo che vada bene per il tipo di capelli e il risultato che si vuole ottenere.

Preparazione

Versare la polvere in una terrina (non metallica, possibilmente in ceramica, vetro o legno) secondo la lunghezza dei capelli: per capelli corti o medi saranno sufficienti 100 grammi, per capelli più lunghi è necessario aumentare la dose di polvere.

Unire alla polvere acqua calda o tè o karkadè (quest’ultimo soprattutto se si vuole rafforzare il rosso). A questo punto aggiungere un liquido a ph acido come aceto, limone, spremuta di mandarino oppure yogurt bianco. Lo yogurt mantiene i capelli idratati ed evita che appaiano secchi; le sostanze acide fissano il colore. Per dare un odore più piacevole all’henné si può aggiungere qualche goccia di olio essenziale.

Mescolare il composto in modo omogeneo, e lasciarlo riposare a temperatura ambiente. Quando il colore del composto passa da verde scuro a marrone/rossiccio, significa che l’henné è pronto per essere applicato sui capelli.

Applicazione

L’applicazione dell’henné (e ancor più quella dell’indigo) non è semplice perché il composto cola molto facilmente e potrebbe sporcare i vestiti; indossare quindi dei guanti per non macchiare le mani.

L’henné può essere applicato sia sui capelli umidi che su quelli asciutti, con un pettine o con un pennello: dopo aver diviso i capelli in strati si stende l’henné partendo da quelli vicino al collo fino a ricoprire tutta la testa. Questa operazione è piuttosto complessa le prime volte, quindi potrebbe essere comodo farsi aiutare da qualcuno.

Una volta applicato l’henné i capelli devono essere avvolti in una pellicola (quella per la cucina va benissimo) o in una cuffia. Se tra gli ingredienti riportati nella confezione non è segnalato sodium picramate l’henné potrà essere tenuto in posa senza limiti di tempo (minimo 2-3 ore). Se si dispone di una fonte di calore (casco, phon, sole) i tempi di applicazione potranno essere ridotti.

Trascorso il tempo necessario si può quindi risciacquare, con shampoo o solo balsamo, finché l’acqua non sarà limpida. L’henné continua ad agire per qualche tempo anche dopo aver lavato via l’impasto.

Risultati

Il colore ottenuto con l’henné diventerà di volta in volta più vivo, se applicato spesso; con il tempo se non viene ripetuta l’applicazione il colore verrà via.Il risultato varierà a seconda della composizione del mix e del colore di partenza.

Sui capelli biondi o comunque di base molto chiara l’henné regalerà una colorazione arancio-rosso, un colore molto simile al classico “rosso irlandese”. Su capelli castano chiaro il colore diventerà rosso intenso, magari meno aranciato rispetto al colore che si ottiene su una base bionda ma sempre di notevole effetto.

Su una base castana le variazioni ottenibili possono essere infinite, in una gamma di colori che va dal rosso ciliegia al rosso rame. Su capelli castano scuro il risultato dato dall’henné sarà color mogano. Anche qui le diverse sfumature dei capelli castani possono dare risultati diversi. I capelli neri rimarranno neri ma con un riflesso rosso alla luce del sole.