Gossip News » Bellezza » Fame nervosa: rimedi per combatterla con erbe e buone abitudini

Fame nervosa: rimedi per combatterla con erbe e buone abitudini

Quando decidiamo di metterci a dieta cominciano contemporaneamente tutte quelle “voglie” proibite che ci inducono in tentazione, e allora la lotta si fa dura, e mantenere i propositi presi si rivela quasi impossibile. Cosa ci induce a desiderare di mangiare di più? Perché ci viene voglia di dolce/salato?

Sicuramente questi bisogni sono legati alla sfera psicologica, al mondo dell’affettività, o all’ansia, la noia, lo stress, la tristezza, ma sono soprattutto il risultato del “divieto” che ci siamo imposti e, si sa, quando una cosa ci è proibita, diventa molto più appetibile.

Come fare allora in questo caso? Cedere alle tentazioni o adottare dei piccoli trucchi per accelerare il metabolismo, ingannare la nostra pancia e soprattutto il nostro cervello?

La fame nervosa è un disturbo che porta a desiderare il cibo a tutte le ore del giorno e della notte, non sentendo mai il senso di sazietà.

Tra i rimedi naturali, sono molto utili piante come il tiglio, la melissa, l’angelica e la passiflora, perché aiutano il corpo a rilassarsi e a calmare gli stati d’ansia. Conferiscono, invece, energia, e quindi senso di sazietà l’agnocasto, i fiori d’arancio e l’eleuterococco, oltre a integratori a base di glucomannano, gomma guar, cellulosa e inulina.

Per combattere la fame nervosa, è bene seguire anche alcune importanti regole quotidiane, che ci aiutano a regolarizzare il senso di fame. Ad esempio è fondamentale mangiare poco ma frequentemente, al fine di mantenere costante il livello di zuccheri nel sangue e attenuare così il senso di fame; è importante non saltare mai i pasti, soprattutto quelli principali; è una sana abitudine iniziare la giornata con una buona colazione; le verdure in questi casi sono sempre le nostre alleate, grazie al loro ridotto contenuto calorico; mangiare cibi integrali come cereali o riso integrale, ricchi di fibre ci aiuta a sentirci sazi; mangiare lentamente, almeno in un pasto principale, ci aiuta a rilassarci e ad inviare al cervello messaggi positivi sul senso di sazietà perché gustiamo maggiormente il cibo; il sonno e una vita regolare ci aiutano con gli ormoni dell’appetito; infine la regola delle regole: bere tanta acqua che aiuta anche a drenare i liquidi e depurare l’organismo!