Gossip News » Bellezza » Depilazione: ceretta, rasoio, laser o epilatore elettrico? Scegli il metodo giusto

Depilazione: ceretta, rasoio, laser o epilatore elettrico? Scegli il metodo giusto

La pelle del corpo rappresenta uno dei maggiori strumenti di seduzione e di bellezza, per questo le donne sono ossessionate dai peli superflui e ricorrono a vari metodi utili per eliminarli.

Un pelle liscia e idratata è anche un’ottima base di partenza per avere una buona abbronzatura e sentirsi così più sexy e sicure di sé. Ma a quale metodo affidarsi?

Senza dubbio è importante capire che tipo di “emergenza” bisogna affrontare e la nostra necessità in fatto di peluria.

I peli possono essere eliminati attraverso vari metodi, vediamo i principali:

– rasoio; è il metodo più utilizzato da chi va di fretta, perché con un semplice e veloce gesto (spesso sotto la doccia), elimina immediatamente ogni pelo senza dolore, ma presenta l’inconveniente di far ricrescere i peli più duri e ispidi, oltre alla possibilità di peli incarniti
– depilatori chimici; contengono sostanze chimiche depilatorie che indeboliscono le fibre del pelo che in tal modo diventa facilmente asportabile, è di facile utilizzo, e oggi esistono creme depilatorie istantanee; l’inconveniente è rappresentato dalla possibile irritazione cutanea dovuta all’alcalinità di queste preparazioni
– epilatori meccanici (per intenderci il classico Silk-epil); i peli sono catturati da speciali pinzette che li estirpano alla radice; l’inconveniente di questo metodo è che spesso è doloroso e bisogna agire su una piccola zona per volta
– ceretta; a caldo o a freddo, viene applicata sulla cute e poi strappata via, con il vantaggio di lasciare la pelle liscia fino a un mese; la ceretta può essere ideale per risolvere il problema peli superflui per un più lungo periodo rispetto ai metodi precedenti, ma spesso per alcuni è difficile farla da soli e bisogna affidarsi a un’estetista
– elettroepilazione; un minuscolo ago è infilato nel canale pilifero fino alla radice del pelo sul quale viene inviato un impulso elettrico che con il tempo neutralizza la matrice pilifera, indebolendo il pelo e rallentandone la crescita
– laser; un laser viene puntato su una zona di pelle e il pelo viene eliminato attraverso impulsi luminosi che distruggono il bulbo pilifero nella sua fase di crescita; questo metodo, dal costo abbastanza elevato, richiede una serie di sedute a cadenza mensile
– depilazione a luce pulsata; simile al laser, ma riesce a trattare zone più ampie e in modo più sicuro; oltre a un prezzo elevato, il limite di questo metodo è  rappresentato dal fatto che il pelo per poter esser tolto deve essere nero, oltre al fatto che si può facilmente macchiare la pelle esponendosi alla luce del sole.

Sicuramente a prescindere dal metodo depilatorio che utilizzeremo è bene fare uno scrub prima di sottoporsi a un trattamento affinché i peli emergano e non si incarniscano, aiutare la nostra pelle con creme che ritardino la crescita del pelo (ad esempio la nuova lozione Ritardante Ricrescita della Veet, che svolge azione ritardante ma anche idratante) e mantenerla sempre idratata.