Gossip News » Primo Piano » George Clooney gay, la storia con Elisabetta Canalis era solo una montatura?

George Clooney gay, la storia con Elisabetta Canalis era solo una montatura?

GEORGE CLOONEY – Ormai anche i muri lo sanno: George Clooney ed Elisabetta Canalis si sono lasciati, tra incredulità e grida di evviva da parte delle fan dello scapolo più ambito di Hollywood.

E se i segni della crisi si notavano già da un pezzo, nonostante le frequenti smentite da parte dell’ex divo di E.R da una parte c’è chi parla di una furibonda lite a causa di un ennesimo ritocco di chirurgia estetica del bel George (che francamente non ne ha bisogno, con l’aria stropicciata e le occhiaie di chi ha fatto le ore piccole è più sexy che mai), dall’altra c’è chi azzarda l’inadeguatezza di Elisabetta rispetto agli amici americani del suo ex partner.

Riguardo la vera natura del loro rapporto, grande storia d’amore o montatura pazzesca, a tener banco al momento è l’ipotesi che Clooney sia gay e che la Canalis finora l’abbia coperto. Tempo fa uno degli amici dell’entourage di Clooney aveva insinuato questa ipotesi all’orecchio di riviste e portali. Come ricorda anche Il Velino, nel corso di un’intervista a People, Brad Pit, grande amicone di Clooney, aveva dichiarato:

Angie e io non ci sposeremo fino a che George e il suo partner non potranno farlo legalmente“.

Una cosa è certa, anche se alla fine prevalesse l’ipotesi della montatura mediatica, a trarne vantaggio sarebbero stati solo i due divi, con buona pace dei paparazzi che li rincorrevano per il globo. Lui ha trovato nuovi contrarri e nuovi film.  The Ides of March (Le Idi di Marzo), pellicola che aprirà la 68° mostra di Venezia e che vedrà George in veste di attore e regista (di nuovo dopo la bellissima prova di Good Night and Good Luck premiata con la coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile a David Strathairn) per un lungometraggio dedicato ai compromessi e trucchi della politica statunitense.

La Canalis invece ci ha guadagnato una comparsata nella serie tv Leverage, peraltro criticatissima, programmi tv, red carpet e quant’altro.

E adesso? Attendiamo fiduciosi il dopo-Canalis in attesa di scoprire al braccio di chi George Clooney si presenterà al Festival di Venezia. Non mancate!