Gossip News » Bellezza » Cosmetici in aereo: tutto per il make-up e la cura della pelle tra le nuvole

Cosmetici in aereo: tutto per il make-up e la cura della pelle tra le nuvole

Anche in vacanza non bisogna trascurare la cura della nostra pelle, in quanto è sempre valido il proposito per cui con la costanza si ottengono i veri risultati.

Può capitare però di dover affrontare un viaggio in aereo, o incappare in qualche compagnia per cui conviene portare un bagaglio a mano, oppure doversi spostare solo per pochi giorni.

La domanda sorge spontanea: quali cosmetici portare?

È pressoché impossibile portarsi dietro tutti i nostri cosmetici e trucchi, dobbiamo quindi fare una cernita e valutare la soluzione migliore: mai dimenticare un detergente per il viso o al massimo salviettine struccanti, una crema idratante per viso e occhi, una crema corpo, protezione solare. Per il make-up una soluzione può essere servirsi di trousse complete con prodotti solidi.

Partiamo dalla quantità: il regolamento prevede liquidi in recipienti da massimo 100 ml, per un totale di un litro, da mettere in una busta trasparente e richiudibile.

È possibile trovare nelle profumerie (Beauty Point, Sephora, Coin, etc.) contenitori vuoti da riempire con le proprie creme, oppure molte case cosmetiche producono delle mini versioni da viaggio. Una soluzione può essere anche utilizzare bustine che contengono dai 10 ai 30 ml di prodotto, sufficienti per diverse applicazioni, che hanno la possibilità di essere richiuse, e ne esistono per tantissimi scopi: detersione, idratazione, protezione solare, etc.

Ora è bene sapere ciò che viene considerato liquido: creme viso e corpo, sieri, spray, profumi, oli, gel, schiume, deodoranti, dentifrici, prodotti da trucco fluidi come fondotinta, lucidalabbra, ombretto, correttore e mascara.

Per i cosiddetti prodotti solidi non esistono limiti, e tra questi troviamo: saponette, rossetti, ombretti, terre, ciprie e fard, salviette detergenti e rinfrescanti.

Attenzione: i prodotti acquistati al duty-free (anche liquidi), se non vengono aperti possono essere portati a bordo; teniamo in considerazione questa possibilità in caso di “emergenze”!