Gossip News » Reality Show » Grande Fratello » Grande Fratello 12 seconda puntata: Sofia e Mario in nomination

Grande Fratello 12 seconda puntata: Sofia e Mario in nomination

GRANDE FRATELLO 12 – Amedeo, Sofia, Leone, Valeria, Mario: ecco i nomi dei nominabili di questa sera al Grande Fratello 12. La seconda puntata del reality ha visto la prima nomination.

Adriana nomina Valeria: “è un fantasma, non la vedo mai”.
 Filippo opta invece per Sofia, che con certe persone (come lui, appunto) ha dichiarato di non vuole avere a che fare.
 Anche Valeria nomina Sofia, una delle persona con cui ha parlato meno.

Luca nomina “Sofia nel Paese delle Meraviglie”. Gaia invece confessa di non aver mai scambiato una parola con Amedeo e lo vota. Danilo va a “pelle” e sceglie a casaccio: “Voto quella che si è data meno da fare in casa, Valeria”. Ilenia vota Sofia: “Non interagisce bene, in generale. Me lo diceva anche prima in balcone: si sente un po’ fuori luogo”.

Tocca poi a Caterina che nomina Mario, la persona con cui ha legato meno durante questa settimana. Mario vota Sofia (che anche lui ama soprannominare “Alice nel Paese delle Meraviglie”), e viene a sua volta nominato da Chiara (“è una persona senza carattere, segue troppo il gruppo”). Amedeo torna su Sofia: “è una di quelle che non si inserisce mai in una conversazione, non dice mai la sua”.

Finalmente arriva il turno di Sofia, la più votata della settimana. La biondina vota Mario che trova “poco Principe Azzurro”. Tocca poi a Leone che per esclusione vota Sofia, proprio come Floriana. Kiran invece vuole Mario fuori dalla Casa (questioni casalinghe).

La sexy mamma Claudia vota per Amedeo: “lui è quello più prevenuto nei miei confronti, questa sera ne abbiamo discusso, mi ha un po’ aggredito”. L’ultima nomination spetta a Rudolf che nomina Amedeo.

Sono Sofia D’Altrui e Mario Ermito i più votati dai nuovi inquilini della casa del Grande Fratello. “I ragazzi in casa hanno visto lungo: sono i due che non hanno dato segno di grande personalità. E’ giusto che siano loro ad andare al televoto” sentenzia Alfonso Signorini.