Gossip News » Attualità » Vasco Rossi, l’autobiografia “La versione di Vasco” in uscita il 24 novembre

Vasco Rossi, l’autobiografia “La versione di Vasco” in uscita il 24 novembre

VASCO ROSSI – Il 24 novembre uscirà  l’autobiografia “presente e futuro” di Vasco Rossi. E’ lo stesso Blasco ad annunciare l’uscita de “La versione di Vasco” su Facebook che sarà pubblicato da Chiarelettere ed è prenotabile online. Dopo il film documentario sulle sue origini ‘Questa storia quà di Bibi Righetti e Alessandro Paris, presentato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, arriva adesso un libro che ripercorre le tappe più importanti della vita e della carriere del rocker di Zocca. «Ognuno ricorda le cose alla sua maniera, ognuno un po’ se la racconta. Le biografie sono tutte false. Io sono stato franco. Con questo libro di dichiarazioni forse si capirà di più la mia versione. La versione di Vasco» dice il rocker sulla copertina.

Dopo aver superato un’estate difficile, fatta di ricoveri in clinica, di lunghe cure che avevano fatto temere il peggio per la sua salute, Vasco ora sta bene e ha tutta la voglia di ricominciare a far cantare i suoi fan. E così non ha resistito alla tentazione di pubblicare su Facebook la copertina del libro. «Tutto sommato sono la dimostrazione vivente che si può vivere anche senza fare troppi compromessi…con se stessi…» dice sempre de ‘La versione di Vasco‘ su Facebook senza svelare però la data d’uscita del libro, poi annunciata da Tania Sachs per tranquillizzare i fan scatenati.

Tra i commenti più belli lasciati sulla bacheca del Blasco dai suoi fan, spiccano: «Grande e unico Vasco….non vedo l’ora di leggerti», «Questo lo terrò come la Bibbia!!!» e anche perplessità «on-line è ordinabile ma temo sia una bufala». A far chiarezza è alla fine la Sachs: «Ciao a tutti e buona giornata, qualche info di servizio: il libro La versione di Vasco esce in tutte le librerie il 24 novembre, è attualmente ‘prenotabile online. Vasco ha deciso di devolvere il ricavato della vendita in beneficenza, come sempre fa con i suoi libri, alla comunità di Don Ciotti».