Gossip News » Primo Piano » X Factor 5: fuori le Cafè Margot. Morgan salva Valerio a suon di insulti, i VIDEO

X Factor 5: fuori le Cafè Margot. Morgan salva Valerio a suon di insulti, i VIDEO

X FACTOR 5 – La puntata di X Factor 5 andata in onda ieri sera si è aperta in modo diverso dal solito e cioè con l’esibizione di un giudice: Morgan ha duettato con il neo eliminato Davide Papasidero sulle note di Life on Mars di David Bowie.

Salutato il dolce Davide, la gara comincia. Si parte con uno dei cavalli di battaglia di questa edizione di X Factor, la giovanissima Nicole che canta Heaven di Emeli Sandé. Tanti complimenti per lei, che di nuovo dimostra di sapersi muovere molto bene sul palco, mantenendo un’intonazione impeccabile.

Valerio canta “Portatemi Dio” di Vasco Rossi ma il pezzo poco conosciuto, il tema scottante (la religione) e la bassa difficoltà della canzone che non richiede grandi doti canore lo penalizzano un po’.

E’ il turno di Claudio, il “cocco” di Arisa che gli affida una canzone di Mina, “Mi sei entrato dentro al cuore”. Un’esibizione definita “commerciale” da Morgan, e apprezzata da tutti.

Tocca alle Cafè Margot che, in vestaglia e bigodini, cantano “Senza Paura” di Ornella Vanoni. Nulla da ridire, come al solito, su voce e intonazione. Ma la scelta di un abbigliamento tanto particolare non garba ai giudici, in particolare a Morgan che critica duramente Elio per aver lasciato tanta libertà alle sue pupille.

Francesca porta “Higher Ground” di Stevie Wonder che, finalmente, pare un pezzo adatto a lei. Peccato che, come sempre, la giovanissima cantante venga obbligata a esibirsi completamente immobile il che la rende meno “spettacolare” dei colleghi, e sempre a rischio eliminazione.

Dopo l’esibizione di Daniele Silvestri, ospite improvvisato a causa della clamorosa buca dei Maroon 5 per un’infezione alla gola di Adame Levine, si passa ai voti: sono le Cafè Margot ad avere la peggio e a finire in ballottaggio. Si passa alla seconda manche: è il turno dell’altro gruppo di Elio, i Moderni, che si esibiscono in “Back it up” ma (costumi a parte) non convincono.

Niente a che vedere con l’entusiasmo con cui viene accolta Jessica che canta “Folle città” di Loredana Bertè e riceve scrosci di applausi, complimenti dai giudici e titoli del calibro di “potenziale vincitrice di X Factor”.

E’ il momento di Valerio, già reduce da due scontri finali. Il giovane cantante di Morgan si esibisce in “Cigarettes and Coffee” di Scialpi ma viene duramente criticato dal suo stesso giudice a fine esibizione. “L’hai alleggerita, non l’hai capita, hai mancato di rispetto al vocal coach” gli urla dietro con cattiveria Morgan, dicendosi profondamente deluso dalla performance del suo pupillo. Arisa, con gli occhi sgranati, gli chiede se per caso sia pazzo (che domande!). Valerio reagisce con un sorriso a 32 denti e la cosa puzza un po’… Cosa c’è sotto?

Tocca ad Antonella che porta “Mad about you” degli Hooverphonic e, manco a dirlo, viene accolta con il solito entusiasmo.

E’ il momento di scoprire chi andrà allo scontro finale con le Cafè Margot. Come temeva Elio, si tratta proprio dell’altro gruppo in gara: i Moderni. Valerio, salvo, viene abbracciato con entusiasmo da Morgan, la “tattica” del giudice ha funzionato: suscitando l’istinto di protezione dei telespettatori, indignati per le spietate critiche di Morgan nei confronti del tenero Valerio, Morgan ha ottenuto che il suo cantante, per una volta, non andasse allo scontro finale.

Dopo le esibizioni dei due gruppi che portano i loro cavalli di battaglia e si esibiscono, entrambi, in splendidi pezzi a cappella, è il momento di dare un giudizio. Inaspettatamente è lo stesso Elio a decidere le sorti dei ragazzi, eliminando a sorpresa le Cafè Margot in quanto meno bisognose di continuare la gara perché troppo perfette. Gli altri giudici (Morgan escluso) accettano di buon grado la decisione di Elio e seguono a ruota. Le Cafè Margot si dicono “Senza parole” ma accettano la decisione dei giudici e salutano in pubblico di X Factor.