Gossip News » Reality Show » Grande Fratello » Grande Fratello 12: Caterina eliminata, Armando, Amedeo, Vito e Franco salvi

Grande Fratello 12: Caterina eliminata, Armando, Amedeo, Vito e Franco salvi

GRANDE FRATELLO 12 – Tempo di eliminazioni al Grande Fratello 12. “Il pubblico ha deciso che tra Amedeo, Armando, Caterina, Franco e Vito, il primo concorrente a essere salvato è Vito” annuncia Alessia Marcuzzi durante l’undicesima puntata del reality, alle 22.10. Il ragazzo di Avetrana ringrazia e saluta il pubblico.

Il secondo concorrente a essere salvato è Franco” prosegue subito dopo la conduttrice. Il gieffino esulta e abbraccia gli amici. Caterina scoppia a piangere: il timore di dover lasciare il suo Armando è forte. Subito dopo la pubblicità un momento di sollievo: anche Armando è salvo! Momento che dura pochissimo perché quest’ultimo viene invitato a entrare nel Confessionale per parlare con Elisa, la ragazza con cui stava prima di entrare nella Casa del GF. C’è però uno scotto da pagare: se Armando dovesse decidere di fare la telefonata non avrebbe la possibilità di salutare la sua Caterina nel caso dovesse uscire.

Io devo continuare sulla mia linea, e la mia linea è il presente, qui dentro. Quindi vorrei salutare Caterina. So che è una scelta cinica” risponde senza tante storie il gieffino, che corre dall’amata e l’abbraccia. Il GF, per premiare il bel gesto, mostra alla coppia un rvm riassuntivo sul loro rapporto.

Il Grande Fratello ha in serbo qualcosa anche per Amedeo, nella casa da ben 70 giorni. Per lui un video con le critiche dei coinquilini che lo descrivono come permaloso, furbo, p***e mosce, poco incisivo, vanitoso, superficiale, tirchio, inutile, sfigato e anche stupido. Segue ovviamente una bella lite, soprattutto con Yassine che tra l’altro questa settimana ha baciato Chiara.

A lasciare definitivamente la Casa è, a sorpresa, Caterina. La gieffina crolla a terra disperata, con la mani sulla faccia e una crisi di nervi. “Io me ne vado, ragazzi, mi dispiace” sussurra Armando mentre gli amici lo stringono e gli fanno coraggio.