Gossip News » Curiosità » Whitney Houston, il lungo addio alla Regina – FOTO

Whitney Houston, il lungo addio alla Regina – FOTO

WHITNEY HOUSTON – Emozionante, bello ma anche triste per un saluto arrivato troppo presto. Il funerale di Whitney Houston ha emozionato milioni di americani che hanno seguito il triste evento in diretta televisiva e su internet. Da venerdì sera la polizia ha dovuto bloccare sei isolati di Newark, intorno alla New Hope Baptist Church, per rispettare il desiderio della famiglia di avere una cerimonia privata.

Ma i fan hanno voluto salutare ugualmente la loro Regina, arrivando anche dalla California e dalla Florida. Nella chiesa dove il talento di Whitney è sbocciato hanno cantanto nel coro diretto dalla madre Cissy, una parata di amici e di stelle.

A gestire la cerimonia la cugina Dionne Warwick. Allo spettacolo e non al funerale hanno assistito mille e cinquecento persone. Davanti alla bara dorata di The Voice hanno sfilato  Alicia Keyes, Stevie Wonder, Kim Burrell, R. Kelly, CeCe, BeBe e l’intera famiglia Winans, per un saluto fatto di musica. La «Queen of Soul» Aretha Franklin, madrina di Whitney, doveva cantare «The Greatest Love of All» ma si è sentita male e ha rinunciato. Giù dall’altare, che sembrava un palcoscenico, Jesse Jackson, Oprah Winfrey, Mary J. Blige, Mariah Carey, Spike Lee.

Bobby Brown, l’ex marito e secondo alcuni il responsabil della morte della Houston, , è passato all’inizio della cerimonia, ha camminato a testa bassa fino alla bara, ma è andato via prima della fine del funerale, litigando perché gli erano stati riservati meno posti di quanti ne aveva richiesti.

Presente fino alla fine invece la figlia 18enne Bobby Cristina che la sera della morte della madre era stata ricoverata in ospedale. Ma il momento più commovente era venuto prima, quando Kevin Costner ha ricordato la collega di «Bodyguard» faticando a fermare le lacrime. «Io e tua madre – ha detto alla figlia Bobbi – avevamo molte cose in comune».

Costner ha ricordato  come aveva sfidato Hollywood per avere nel suo film quella giovane cantante nera, e poi l’ha salutata: «E così te ne vai, Whitney, scortata dagli angeli verso il tuo Padre celeste. E quando canterai davanti a lui, non ti preoccupare: sarai brava abbastanza».

[nggallery id=294]