Gossip News » Attualità » E’ morto Lucio Dalla: il ricordo dei colleghi, da Jovanotti a Vecchioni

E’ morto Lucio Dalla: il ricordo dei colleghi, da Jovanotti a Vecchioni

LUCIO DALLA – C’è incredulità nel mondo dello spettacolo e non solo per la morte di Lucio Dalla, stroncato da un attacco di cuore a pochi giorni dal suo 69esimo compleanno. Ecco come lo ricordano amici e colleghi:

  • Pippo Baudo: “Sono distrutto, siamo nati insieme, l’ho visto crescere fin dagli inizi della nostra carriera. Lui non voleva cantare Caruso io gli ho detto che era una capolavoro, e poi è diventato un inno“.
  • Gianni Morandi: “Ci conoscevamo dal ’63 e eravamo legati anche dal tifo per il Bologna oltre che dalla passione per la musica. Tanti anni di amicizia ci legano. Sentire che ci ha lasciato mi ha colpito, non riesco ancora a riprendermi. Mi manca l’amico. È stato uno dei più grandi, autore, cantante, musicista, jazzista, un uomo che parlava a tanta gente e sapeva comunicare. Lui è stato un artista unico, a me mancherà molto anche come grande amico“.
  • Ron: “Lucio era buono, altruista, generoso“.
  • Jovanotti: “Oh no, dai no… non ci posso credere, davvero non posso crederci“.
  • Eros Ramazzotti:Ciao grande Lucio”.
  • Fiorella Mannoia: “Siamo tutti un po’ più soli“.
  • Roberto Vecchioni: “Ha dato tanto ed è stato uno dei tre, quattro grandi della canzone d’autore. Ho appena appreso la notizia, sono costernato. È una notizia che mi avvilisce. Era pieno di vitalità, l’ho visto al Festival di Sanremo con tanto brio e tanta carica. Mi vien da pensare quanto sia insana la fatalità. Fosse stato malato uno si prepara, invece così… Bisogna aggrapparsi alla vita”.
  • Renzo Arbore: “Era un musicista originale, di grande valore che ha inventato uno stile italiano e anche napoletano. Per lui succederà quello che è successo con Gaber e De Andrè: le sue opere migliori verranno studiate e apprezzate, si capisce che è nuova letteratura e poesia”.
  • Walter Veltroni: “Lucio. Anni di amicizia. E valanghe di ricordi. Non è giusto, no“.
  • Roberto Formigoni: “Addio Lucio Dalla, ricorderemo per sempre le tue belle canzoni
  • Nichi Vendola: “Un amico caro, un amico della Puglia e dei pugliesi. Rimarrà nei nostri cuori“.
  • Caterina Caselli: “Non si fermava mai, aveva sempre dei progetti, l’ho sentito 10 giorni fa. Ha lasciato le sue canzoni, il suo genio e il suo spaziare senza steccati, una persona eclettica e con una grande vitalità. Era bello poter parlare con lui“.
  • Pier Ferdinando Casini: “Sono sconvolto per la morte di Lucio Dalla: amico che ha fatto sognare intere generazioni. Prego per lui perchè so che ci ha sempre creduto“.