Magalli contro tutti: “Mammuccari, Savino, Papi solo danni in tv”

| |

20120302 giancarlo magalli 600x346 Magalli contro tutti: Mammuccari, Savino, Papi solo danni in tv

GIANCARLO MAGALLI – Le guerre in tv sono sempre di moda. Se Maurisa Laurito si scaglia contro Antonella Clerici per averle sottratto La prova del cuoco, Giancarlo Magalli se la prende con tutti i suoi colleghi: “Teo Mammucari: fa una Tv che non condivido. Così come Nicola Savino – ha dichiarato il conduttore al Settimanale Nuovo- che è un comico: non mi piace all’Isola dei famosi. Per anni si è divertito a ironizzare sul programma e ora è difficile che acquisti credibilità nel ruolo di conduttore. E poi ci sono i due “bisillabi labiali” come li chiamo io, Pupo e Papi, che di danni ne hanno fatti tanti in questi anni“.

Sono i reality ad abbassare la qualità della TV :”La prima edizio-ne del G.F mi era piaciuta, lo trovavo stimolante. Poi è venuta meno la spontaneità dei concorrenti e il programma si è trasformato in un pessimo esempio per i giovani, che si sono convinti che per fare il nostro mestiere sia sufficiente partecipare ad un reality“, che ormai si omologa: ” Si omologa alla crisi che stiamo vivendo. Non c’è più creatività e, se un programma funziona, ne escono fuori almeno una decina uguali”.

I professionisti del piccolo schermo comunque ci sono ancora: ” Ci sono tanti professionisti, da Gerry Scotti. Apprezzo Massimo Giletti, Milly Carlucci e Simona Ventura. Ognuno di loro ha trovato il filone giusto “.

Per Magalli c’è ancora un sogno da realizzare: “Vorrei condurre Sanremo. Qualche anno fa la Rai fece il mio nome per il Festival, il Comune di Sanremo accettò, ma le case disco grafiche si opposero. Sostenevano che con il mio modo di fare avrei preso in giro i cantanti. Per anni l’ironia è stata bandita dalla manifestazione. Mi sarebbe piaciuto anche condurre Affari tuoi. Mi fu proposto anni fa, ma Fabrizio Del Noce, che in quel periodo era direttore di Raiuno, disse di no”.


on giovedì, luglio 31st, 2014 . Filed under Personaggi, Primo Piano . You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 .