Gossip News » Primo Piano » “Ai se eu te pego” è un plagio secondo i giudici brasiliani

“Ai se eu te pego” è un plagio secondo i giudici brasiliani

MICHEL TELO’ – E’ la hit del momento essendo in vetta alle classifiche di tutto il mondo ma il tormentone “Ai se eu te pego” ballata anche dai calciatori brasiliani del Milan è un plagio tanto che i giudici brasiliani hanno bloccato tutti i bene di Michel Telò.

E’ stato infatti accolto il ricordo di tre ragazze che sostengono di essere le vere autrici della musica della hit internazionale. La cantante baiana Sharon Acioly avrebbe abusivamente registrato la canzone con l’aiuto di Telò.

In realtà il cantautore e compositore brasiliano non ha firmato il pezzo che invece è stato registrato dalla Acioly. Un tribunale del nord-est del Brasile ha però dato ragione a Marcela Quinho, Maria Eduarda Lucena e Amanda Cavalcanti che ne rivendicano i diritti.

Le tre ragazze, infatti, sostengono di aver composto la canzone durante un loro viaggio alla Disney di Orlando, in Florida, ma la Acioly l’ha fatta sua senza il loro permesso.

In caso di vittoria, la misura del tribunale avrà effetto retroattivo e le tre ragazze avranno diritto ai guadagni nazionali e internazionali da quando la canzone è stata registrata.