Gossip News » Reality Show » Grande Fratello » Veronica Ciardi: ho sofferto di anoressia e bulimia, volevo punirmi

Veronica Ciardi: ho sofferto di anoressia e bulimia, volevo punirmi

VERONICA CIARDI – E’ felice e soddisfatta di se stessa e della propria vita, ora. Ma ne ha passate tante prima di diventare la donna equilibrata e positiva che è adesso. Stiamo parlando di Veronica Ciardi che si è messa a nudo in un’intervista sul settimanale Vip raccontando qualche chicca sulla sua vita privata, cominciando naturalmente dall’amore. Veronica, ammette di essersi di nuovo fidanzata.

Si, ormai da quasi un anno. Lui non fa parte del mondo dello spettacolo, fa il bagnino. L’ho conosciuto durante una serata in discoteca. Io ero con amici e lui anche. Abbiamo iniziato a parlare e da li a frequentarci.

Si passa poi a parlare dell’esperienza da inviata a Pomeriggio Cinque.

Ad aprile ricomincerò con Pomeriggio 5 a fare l’inviata per le interviste. Con Barbara D’Urso sto imparando molto. Sto capendo che mi piace stare anche dietro alle telecamere. Mi affascina creare il servizio, idearlo, montarlo.

Non può mancare un breve riferimento alla sua amicizia speciale con Sarah Nile che, nonostante le voci, non è affatto finita.

Sono state dette un sacco di cavolate. Quest’amicizia continua tutt’oggi. Ci sentiamo e ci vediamo.

Ma l’affetto più grande Veronica lo nutre nei confronti dei suoi adorati fan.

Prima mi guardavo allo specchio e non ero contenta di quello che vedevo, non mi volevo bene, perchè non mi accettavo come persona. Dopo il grande Fratello, con il sostegno e l’affetto incondizionato dei fans, sono rinata. Ho trovato nuova linfa. Quando sto male penso a questo e mi da forza. Dovrei solo ringraziare Dio per averli vicini.

Infine, Veronica racconta dei suoi problemi con il cibo e di come li ha affrontati e superati.

Quando qualcuno ha un problema deve parlarne. Io ne ho avuti parecchi, ho veramente usato violenza verso me stessa, ho sofferto di anoressia , bulimia, non mi accettavo. Tutte queste problematiche non erano realmente legate a un disagio con il mio peso, volevo punirmi. Ho avuto la fortuna di essere riuscita sempre ad uscirne da sola, non ne ho mai parlato con nessuno, ma è stata durissima. Il mio consiglio è quello di parlane con qualcuno, famiglia, amici, qualcuno disposto ad ascoltarti.