Gossip News » Primo Piano » Mario Balotelli non deve vergognarsi per l’esame del dna, parola del fratellino Enock

Mario Balotelli non deve vergognarsi per l’esame del dna, parola del fratellino Enock

 

MARIO BALOTELLI – Raffaella Fico ha deciso di acconsentire all’esame del dna per stabilire la paternità del figlio che porta in grembo e mentre si attendono i risultati Enock, fratello minore di Mario Balotelli, decide di dire la sua.

Nel corso di un’intervista con Vero, Enock difende la sua famiglia dalle dichiarazioni dell’entourage di Raffaella Fico, secondo cui persone vicine a Mario avrebbero tentato di farla abortire.

Mario mi ha chiesto di non andare in Tv e di non parlare con la stampa, ma le dichiarazioni di Raffaella Fico e di suo fratello Francesco mi impediscono di stare zitto. Francesco Fico ha dichiarato che persone vicine a mio fratello hanno telefonato per convincere Raffella a interrompere la gravidanza, ma vi garantisco che nessuno tra i nostri parenti e amici ha mai fatto una cosa del genere”.

Prosegue poi il prode Enock.

“Che Mario sia il padre o no del bambino non è la questione principale. Di certo con le loro sceneggiate Raffaella e suo fratello non stanno rispettando questa vita che sta per nascere, e sono certo che stanno pensando solo al proprio tornaconto al fine di farsi pubblicità.

Infine sull’esame del dna nello specifico:

non credo affatto che questa richiesta sia una cosa di cui vergognarsi. È sempre giusto farlo quando non si è sicuri di essere il genitore del bambino, come nel loro caso.”