Gossip News » Attualità » Londra 2012: giochi al via con la cerimonia show – FOTO

Londra 2012: giochi al via con la cerimonia show – FOTO

LONDRA 2012 – I Giochi Olimpici di Londra 2012 hanno preso ufficialmente il via ieri sera, con la cerimonia show a cui hanno partecipato tutte le nazioni che si contenderanno le medagli. Inaugurazione spettacolare all’Olympic Park, con lo show che è stato affidato al regista premio Oscar per ‘The Millionaire’, Danny Boyle. Tre ore e mezza di assoluto spettacolo che hanno riprodotto le fasi storiche dell’Inghilterra: dall’età agricola alla rivoluzione industriale, dalle due guerre mondiali fino ai tempi moderni dell’era di Internet. Naturalmente non poteva mancare il riferimento alla grande musica inglese con l’omaggio ai Beatles, Rolling Stones, Who, David Bowie, Queen, Sex Pistols, Frankie Goes To Hollywood, Eurythmics, Prodigy, Blur e tanti altri.

Per l’Italia, la portabandiera è stata Valentina Vezzali, alla sua quinta Olimpiade. In totale per il nostro Paese hanno sfilato 176 atleti con la divisa italiana griffata Armani. Per le altre delegazioni, spiccava l’americano Kobe Bryant, asso del basket americano che però non ha portato la bandiera, il giamaicano Usain Bolt, il tennista Djokovic.

Molto applaudita la Regina Elisabetta, protagonista di un simpatico siparietto con lo 007 Daniel Craig. La Regina ha poi dato il via ai Giochi con questo messaggio: “E’ con straordinario orgoglio che il popolo di Londra e della Gran Bretagna da’ il benvenuto al mondo per i Giochi Olimpici. Non vediamo l’ora di festeggiare lo spirito che distingue i Giochi Olimpici”, ha detto ancora la sovrana, ricordando poi che “atleti da ogni angolo del mondo parlano del loro desiderio di rappresentare il proprio Paese attraverso lo sport. Ed e’ alle Olimpiadi che i tanti anni di impegno e dedizione si concretizzano per davvero. Gli sforzi e i trionfi degli atleti entusiasmeranno e ispireranno le persone dovunque esse vivano. Attendo con impazienza questi Giochi memorabili che lasceranno un’eredita’ duratura a Londra, al Regno Unito e all’intero movimento olimpico”.

[nggallery id=589]