Gossip News » Curiosità » Vasco Rossi: grande festa l’8 settembre a Castellaneta Marina

Vasco Rossi: grande festa l’8 settembre a Castellaneta Marina

VASCO ROSSI – In vacanza in Puglia, Vasco Rossi ha annunciato il suo ritorno sul palcoscenico. Il grande rientro sarà anticipato da una grande festa in programma l’8 settembre a Castellaneta Marina. Nessun concerto, però, ma una serata all’insegna della musica e del divertimento. Il tutto si svolgerà presso la discoteca “Cromie” di Castellaneta Marina e la serata si chiama Vasco Rossi DJ Project.

Sarà una serata interamente dedicata a Vasco e alle sue canzoni alla quale parteciperanno dei DJ più famosi del mondo che per l’occasione hanno remixato pezzi di Lenny Kravitz, dei Doors, addirittura dei Pink Floyd. Alla festa parteciperà anche Vasco in persona il quale assicura che la sua non sarà una semplice ospitata. Ad annunciarlo è stato proprio Vasco attravero un messaggio pubblicato sulla sua bacheca Facebook che ha subito ricevuto migliaia di “mi piace”.

La grande festa dell’8 settembre 2012 presso la discoteca “Cromie” di Castellaneta Marina.

Si chiama Vasco Rossi DJ Project. Si tratta di una serata dedicata a me e alle mie canzoni attraverso la partecipazione dei DJ più famosi del mondo che per l’occasione hanno remixato (in esclusiva mondiale per la serata) pezzi di Lenny Kravitz dei Doors addirittura dei Pink Floyd mesciappando (incastonando all’interno le parole delle mie canzoni e la mia voce in un connubio straordinariamente efficace e spettacolare . Cosi sentirete tra le tante “Non sei quella che eri” sulla musica di “Are you gonna go my way” di Lenny Kravitz. Il “manifesto futurista” su una canzone dei Doors. “Gli spari sopra” addirittura su una musica dei Pink Floyd!!!

Io sarò presente e non sarà una semplice ospitata. Parteciperò allo show in modo attivo, esclusivo e stupefacente. Non so ancora cosa succederà…ma sarà una lunga notte che comincerà alle 23 e finirà alle sei del mattino. E, soprattutto per me, un nuovo inizio dopo un anno chiuso in una stanza senza il cielo”.