Gossip News » Talent Show » Amici » Stefano De Martino: chiedo scusa a Emma Marrone ma ora sposo Belen

Stefano De Martino: chiedo scusa a Emma Marrone ma ora sposo Belen

STEFANO DE MARTINO – Tra Emma Marrone, il suo ex Stefano de Martino e la nuova fidanzata di lui Belen Rodriguez, quello che ha sempre evitato di confidarsi con la stampa era proprio il ballerino. Ma in un’intervista esclusiva su Diva e Donna, Stefano si è finalmente lasciato un pò andare, arrivando a parlare dei propri progetti in ambito amoroso.

La amo tantissimo e sogno di costruire una famiglia con lei” ha confessato De Martino riferendosi alla sua Belen. “La immagino con un fantastico abito bianco mentre mi raggiunge all’altare. Anche se sarebbe molto difficile organizzare in Italia il nostro matrimonio. Per questo, pensandoci bene, dico che me la sposerei a, che il capo al mondo, magari su un’isola deserta con un costume e le infradito“.

Stefano rivela addirittura di essersi pentito per il comportamento assunto durante l’ultima edizione di Amici, quando lasciò di punto in bianco la Marrone gettandosi direttamente nelle braccia dell’argentina: “Emma è stata senza dubbio una donna molto importante e non posso di certo dimenticare i bei momenti vissuti insieme, sono proprio le storie che si vivono a farei diventare quello che siamo. Se tornassi indietro forse sarei stato più chiaro con lei, le avrei detto da subito di essermi follemente innamorato di un’altra donna, ma purtroppo l’amore non può essere gestito a tavolino. Mi sono fatto trasportare dalle emozioni e poi il destino ha scritto la restante parte della storia che voi tutti conoscete“.

È stato tutto molto spontaneo e naturale” aggiunge il ballerino parlando del colpo di fulmine che lo ha sorpreso durante le prove di Amici. “Non ho fatto niente di particolare per conquistarla. La nostra grande fortuna è stata quella di poterci conoscere durante le prove di Amici, abbiamo parlato tanto e, ogni giorno che passava, scoprivo una persona sempre più simile a me. Tra di noi c’è una grande complicità e compatibilità, la pensiamo nello stesso modo“.