Gossip News » Primo Piano » Nicole Minetti: “Mai pentita di aver sfilato”

Nicole Minetti: “Mai pentita di aver sfilato”

NICOLE MINETTI – La sfilata di Nicole Minetti alla settimana della moda di Milano ha siscitato una serie di polemiche che hanno indotto il presidente della Parah, Gregorio Piazzalunga a pentirsi della scelta fatta ai microfoni de La Zanzara di Radio24: “Non lo faremo più, non prenderò più la Minetti per sfilare. Non riesco più a guardare la nostra pagina Facebook per gli insulti che hanno scritto: ‘vergogna’, ‘fate schifo’, ‘dovete fallire’. Hanno anche imbrattato di scritte il muro di casa mia. E’ la prima volta nella storia dell’azienda che andiamo a prendere un personaggio politico e chiaccherato, non mi pento ma basta”.

Nicole Minetti, tornata da poco al suo compito di consigliere regionale, al settimanale Diva e Donna ha rivelato di non subire alcuna pressione e di non essere affatto pentita di aver sfilato: “Per me è stato un ritorno alle origini. Non è stato facile accettare di mettermi in bikini accanto a modelle belle e magre: sono una donna formosa, non una top model. Ma ho accettato la proposta di Parah perché la moda è fondamentale per la nostra economia: se posso fare qualcosa con la mia immagine, ne sono contenta”.

Nonostante tutte le critiche che riceve, la Minetti continua a camminare per la propria strada: “Per ogni cosa che faccio sono sempre criticata. Non ho intenzione di nascondermi: affronto ogni situazione a testa alta e la vivo con l’entusiasmo di una ragazza di 27 anni. Non mi sono pentita di aver sfilato alla settimana della moda, perché io non mi pento mai di quello che faccio. Anzi, lo rifarei. Gli attacchi? Andare contro di me ormai è una moda e finisci anche sui giornali”.

Infine, all’orizzonte c’è la possibilità che la Minetti sostituisca Melita Toniolo come testimonial della Fruscio. La conferma arriva direttamente dall’amministratore delegato Fruscio, Cristian Mariani: “Ho conosciuto Nicole Minetti e subito ho cambiato l’opinione che avevo di lei. Accolgo positivamente la sua volontà di sostenere i brand italiani che cercano di combattere quotidianamente per emergere. Insieme abbiamo deciso di portare avanti delle idee nuove ed entro dicembre le trasformeremo in qualcosa di concreto, nel rispetto di quanto è stato fatto fino a oggi dall’azienda e delle strategie di espansione futura”.