Gossip News » Attualità » La Pupa e il Secchione, Elena Morali perseguitata da uno stalker

La Pupa e il Secchione, Elena Morali perseguitata da uno stalker

ELENA MORALI – Elena Morali, per chi non la conoscesse, è la ex fidanzata de “Il Trota” Renzo Bossi e per il 2013 ha in programma un calendario hot. Peccato che sia finita sui giornali perché vittima da un paio d’anni di uno stalker, come ha dichiarato lei stessa al Corriere:

“Se non entravo in Facebook per un paio di giorni, lui si arrabbiava. Mi scriveva “Sei una s… Vedrai che fine farai”. Poi nel 2011 ho partecipato a un altro reality. Lui era convinto che da dentro il programma potessi scrivere e si era arrabbiato perché non gli avevo risposto. Quindi ha ripreso con le offese ed è passato alle minacce”.

Elena racconta di non aver subito denunciato sperando che la cosa finisse:

Ho sperato che la smettesse. Poi mi sono chiesta “Ma anche a denunciare, che fine fanno queste vicende“.

Ma dopo la denuncia avvenuta a maggio, le minacce sono continuate:

È convinto che sia innamorata di lui. Ma non so nemmeno chi sia, so solo che è una persona malata. Mi ha anche mandato via mail delle foto di bimbi nudi e anche per questo l’ho denunciato. Poi ha scritto altro. Ha iniziato a fare il conto alla rovescia, a indicare i giorni che mancavano alla mia morte. Ecco, basta leggere qui – mostra un altro messaggio stampato -, dove ha scritto ” -1!! Oggi passo solo per ricordarti questo, un altro gg di meno e un altro gg che è passato… e giugno che si avvicina sempre più… oltre quel mese non arrivi, vedrai”. Certo, non è successo nulla, per fortuna. Ma ho paura. Non so che faccia abbia, potrei trovarmelo ovunque e potrebbe accadermi qualsiasi cosa“.

La showgirl dice che sperava di non farsi questo genere di pubblicità:

Preferirei proprio non farmela con questo incubo. Poi non ne ho bisogno, sto lavorando per mia fortuna. Ripeto, comunque non lo farei di certo con questa brutta vicenda. Esco allo scoperto perché noto che alcuni casi, quando balzano agli onori delle cronache, si sbloccano. Poi penso a tutte quelle donne che sono nella mia stessa situazione. Possibile che al giorno d’oggi possa accadere di aver paura ad uscire di casa?“.