Gossip News » Primo Piano » Nina Moric: “Ho sempre sperato che Fabrizio Corona andasse in carcere”

Nina Moric: “Ho sempre sperato che Fabrizio Corona andasse in carcere”

NINA MORIC – Nina Moric, nel salotto di Verissimo, ai microfoni di Silvia Toffanin, ha parlato della condanna di Fabrizio Corona a cinque anni di reclusione, in modo molto duro. Serena e felice come non mai per la relazione con il suo nuovo amore, il pilota Matteo Bobbi, Nina Moric ha commentato la condanna dell’ex marito.

Sincera ma anche dispiaciuta, Nina Moric ha espresso la sua sofferenza per la condanna ma anche la speranza che il carcere possa cambiare Fabrizio Corona e farlo tornare l’uomo di cui si è innamorata tanti anni fa: “Io e Fabrizio ci eravamo molto riavvicinati, Carlo ha bisogno di suo padre e Fabrizio finalmente stava crescendo nel modo giusto suo figlio. Fabrizio si aspettava questa sentenza. Tra di noi è tutto finito, ma sono stata sua moglie, sono sensibile e provo grande affetto per lui. Anche se mille volte ho sperato che finisse in galera, non è così, ora che è accaduto è davvero dura, è un ragazzo svanito, ma ha cuore grande, sennò non lo avrei sposato”.

La prima volta che Fabrizio è finito in galera ero ancora sua moglie, per me è stato terribile, Carlos aveva 5 anni, ma questa volta è diverso, ho una vita, ho un fidanzato che amo, ho un figlio meravoglioso, però a Fabrizio ci tengo. Sono scossa, ho rivissuto il dolore della prima volta, anche se ormai siamo lontani. Lui ha dato un’immagine sbagliata di sé, mi auguro che possa riflettere, ha fatto del male e del bene, ma soprattutto ha fatto del male a se stesso, ultimamente l’ho visto sperduto e infelice, ma io ci sono per lui, anche se ho una vita e non sono più sua moglie, sono un’amica e gli darò una mano se avrà bisogno“.

Nina Moric racconta di un recente viaggio a Gerusalemme fatto con il figlio Carlos dimostrando di conoscere il significato del perdono: “A Gerusalemme sia io che suo figlio abbiamo pregato per lui, Carlos ama Fabrizio anche se non è stato buon padre, ma lui gli ha dato una seconda chance. Spero che quando Fabrizio uscirà dal carcere torni quello che era quando l’ho sposato. Mi ha fatto molto male, ma non sono mai riuscito ad odiarlo. Non posso odiare il padre di mio figlio, non lo amo, ma gli voglio bene“.

Nina Moric cerca di trovare il lato positivo della situazione: “Spero che Fabrizio soffra in carcere perchè con la sofferenza si entra nel proprio profondo e ci si fa un esame di coscienza, le persone non cambiano, ma possono migliorare. Non parlo della sofferenza come del dolore, ma di quella sofferenza che lo porti a voler avere l’opportunità di sapere quello che è” ma poi parlando dell’ultima copertina che ritrae Fabrizio Corona in compagnia della sosia di Belen, Nina Moric apapre disgustata: “E’ diventato patetico, a prescindere da me, io e lui non abbiamo niente che ci lega, ma per suo figlio che a 10 anni legge i giornali“.

Infine, Fabrizio Corona spiega le ragioni che hanno cambiato Fabrizio Corona fino a renderlo il personaggio che è oggi: “Si sentiva intoccabile, dare grande valore ai soldi l’ha rovinato, non voglio accusare Lele Mora, ma lui gli ha dato uan mano a diventare quello che è ora. Con questa voglia di guadagnare sempre di più e questa sindrome di onnipotenza, si sono dati una mano e infatti Lele Mora ha già scontato la sua pena in carcere e ora tocca a Fabrizio. Non sto accusando Lele Mora, gli voglio bene, ma loro due si sono dati una mano a vicenda perchè sono innamorati dei soldi. Lele Mora era molto generoso, invece Fabrizio con me non lo è mai stato, molte volte non ha pagato impegni che aveva con il figlio. Mi hanno portato via un sacco di soldi per colpa sua, ma io sono sempre stata indipendente“.