Gossip News » Attualità » Freddie Mercury: trovata la tomba del cantante dei Queen

Freddie Mercury: trovata la tomba del cantante dei Queen

FREDDIE MERCURY – “Desidero confermare che sono risultato positivo al virus dell’HIV e di aver contratto l’AIDS. E’ arrivato il momento che i miei amici e i miei fan in tutto il mondo conoscano la verità e spero che tutti si uniranno a me nella lotta contro questa tremenda malattia“: queste le ultime parole di Freddie Mercury, fondatore e leader dei Queen, trasmesse tramite un comunicato ufficiale il 23 novembre 1991. Poche ore dopo, Freddie lasciava questo mondo. Causa del decesso una broncopolmonite aggravata da complicazioni dovute all’AIDS.

Dove riposi il corpo di Mercury è ancora un mistero: c’è chi giura che sia stato sepolto nei giardini della sua abitazione a Garden Lodge e chi dice che sia stato invece cremato e che le sue ceneri siano state sparse sul lago di Ginevra dall’amica ed ex fidanzata Mary Austin (che il cantante considerava quasi una moglie tanto che le lasciò in eredità metà del suo patrimonio e la sua casa).

Eppure un gruppo di fan sostiene di aver finalmente trovato la tomba di Freddie Mercury al Kensal Green Cemetery di Londra. Una targa commemorativa in bronzo su cui è scritto “In Loving Memory of Farrokh Bulsara” e sotto “Pour Etre Toujours Pres De Toi Avec Tout Mon Amour” (firmato “M.“) confermerebbe le ipotesi dei fan. Già perché il vero nome di Freddie era in effetti Farrokh Bulsara e quella “M.” potrebbe corrispondere a Mary Austin.

I responsabili del cimitero dicono di non sapere a chi appartenga la tomba (tra l’altro trovata già ricoperta di fiori) ma i fan del cantante sono certi di aver finalmente ritrovato il loro idolo, come hanno spiegato alla stampa inglese:

Tutti sapevano che Freddie Mercury era stato cremato al Kensal Green Cemetery nel 1991 ma nessuno era a conoscenza del luogo dove fossero poi state messe le sue ceneri e c’era persino chi sosteneva che non fossero mai state nemmeno raccolte, ma la scoperta di questa lapide, oltre che essere una cosa emozionante, potrebbe finalmente aiutare a far luce sulla verità.