Gossip News » Primo Piano » Gossip della settimana – dalla blogger Paloma alla giunonica Marika Fruscio

Gossip della settimana – dalla blogger Paloma alla giunonica Marika Fruscio

 

GOSSIP –  Cominciamo con Marika Fruscio dalle forme giunoniche e seni al vento a Otranto.

La showgirl si è prestata in tutta la sua bellezza per un servizio fotografico di Daniele Caramagna, amico di cui è stata ospite in un Club made del Salento.

Proseguiamo con una notizia completamente diversa.

La blogger Paloma non si è depilata gambe e ascelle per sette mesi, in segno di protesta verso l'”obbligo” sociale che impone alle donne di tagliarsi i peli.

A Napoli invece, una parola di troppo scatena la rissa a un matrimonio con conseguente separazione degli sposini.

Botte da orbi tra i parenti hanno dunque portato alla fine di un’unione assai poco solida, nonostante le fedi e le promesse matrimoniali.

A Las Vegas, durante un’esibizione del Cirque du Solei, un’acrobata è precipitata sfracellandosi al suolo.

Sarah Guyard-Guillot, così si chiamava l’acrobata deceduta dopo un volto di 15 metri, aveva due bambini piccoli e un’esperienza ventennale.

Fa impressione il video di una bimba di 16 mesi: Elisabeth, capace di nuotare da sola in piscina.

I genitori sono due persone esperte, una bagnina per sei anni, l’altro infermiere specializzato in pronto soccorso pediatrico.

Due ragazze, due sorelle di 15 e 16 anni sono state uccise per aver ballato sotto la pioggia.

Accade in Pakistan, dove le ragazzine insieme alla madre sono state ammazzate forse per ordine dello stesso fratello ventiduenne, preoccupato per l’onore della famiglia.

A Sesto S. Giovanni, un uomo di ventisei anni, con problemi psichici ha accoltellato un anziano perché non faceva sesso da sei anni.

Questa almeno è stata la spiegazione del giovane alle forze dell’ordine che l’hanno arrestato.

Dopo 47 anni un ex vietcong ritrova il braccio amputato da un medico americano, durante la guerra.

Le ossa del braccio amputato sono state restituite dal dottor Sam Alexander a Nguyen Quang Hung, vietcong operato da lui nel 1966.

Avviandoci alla conclusione in America un pompiere ha inviato una foto di un incendia alla moglie e poi è morto soffocato.

La triste vicenda si è svolta in Arizona dove, in un rogo, hanno perso la vita 19 pompieri.

Il piccolo scalatore Tito Traversa è morto dopo una caduta di 20 metri durante una scalata in Francia.

Dopo tre giorni di coma il dodicenne, giovane promessa del climbing italiano, si è spento in ospedale, i genitori hanno deciso per l’espianto degli organi.