Gossip News » Attualità » Massimo Di Cataldo nei guai, la tata testimonia: “Ha picchiato Anna Laura”

Massimo Di Cataldo nei guai, la tata testimonia: “Ha picchiato Anna Laura”

MASSIMO DI CATALDO – Si aggrava la situazione di Massimo Di Cataldo. La baby sitter rumena che lavorava per Massimo Di Cataldo e Anna Laura Millacci ha testimoniato a favore della donna confermando i maltrattamenti subiti dalla compagna di Massimo Di Cataldo. La tata era presente nella casa della Millacci, a Roma, nella zona di viale Marconi, quando, il 18 giugno, tra i due ci fu la lite, tragica, finita con un aborto spontaneo in casa.

Il magistrato di Roma che indaga su Di Cataldo per maltrattamenti e procurato aborto ha elementi per dirsi certo che quell’interruzione di gravidanza ci fu e sarebbero autentiche anche le foto del feto scattate dalla donna e ora sotto la lente d’ingrandimento della Scientifica. La discussione, quel giorno durò circa un’ora fino a quando tutti smisero di urlare perché Anna Laura si era accorta dell’inizio dell’emorragia.

La procura di Roma sta procedendo d’ufficio e ritiene che l’interrogatorio della baby-sitter confermi «parzialmente» il racconto della pittrice. La tata ha dichiarato di aver visto il cantante dare qualche schiaffo alla donna e di aver assistito ad alcune scene della lite che finì con l’aborto spontaneo, ma non è certa che quanto da lei visto abbia effettivamente procurato l’interruzione di gravidanza. Il legale della Millacci, Lorenzo Puglisi, chiede all’ex compagno di «osservare il silenzio stampa sulla vicenda». Lui si difende: «Credo nella giustizia».