Gossip News » Attualità » Papa Francesco chiama sul cellulare ragazza madre: battezzerò tuo figlio

Papa Francesco chiama sul cellulare ragazza madre: battezzerò tuo figlio

Pronto Anna? Sono Papa Francesco” dice una voce al cellulare. Anna Romano, commessa di 35 anni, è incredula. Una mano sul pancino che ospiterà, ancora per qualche mese, il suo bambino, l’altra, tremante, che tiene stretto stretto il telefonino: “Ho visto un numero fisso di Roma, che non conoscevo, ho risposto e sono rimasta senza parole“.

Anna aveva scritto una semplicissima lettera al Santo Padre a fine giugno, poco dopo aver scoperto di essere incinta. Il padre del bambino le aveva appena rivelato di essere sposato e di non voler più avere a che fare con lei: “Mi ha lasciata, dicendomi di non avere alcuna intenzione di occuparsi del bambino in arrivo” ha raccontato Anna. “Anzi, mi ha consigliato di abortire. Per un attimo ho pensato di farlo davvero, ora solo l’idea mi fa venire i brividi. Ma in quel periodo ero così sola e infelice…“.

E poi, a sorpresa, il cellulare ha cominciato a squillare. All’inizio Anna ha pensato a uno scherzo, ma quando Papa Francesco ha fatto riferimento alla lettera (particolare di cui erano a conoscenza in pochissimi) la commessa di Arezzo ha capito che era tutto vero.

Quella telefonata di pochi minuti ha cambiato la mia vita” ha rivelato la futura mamma. “Il Papa mi ha chiamata e mi ha detto che ero stata molto coraggiosa e forte per avere deciso di tenere il mio bambino, nonostante suo padre mi abbia abbandonata. Quando gli ho detto che volevo battezzare mio figlio, ma che avevo paura che non fosse possibile perché sono una ragazza madre, già divorziata peraltro, lui mi ha detto che se non avessi avuto un mio padre spirituale per il battesimo ci avrebbe pensato lui stesso ad impartire il Sacramento al mio piccolo“.

Dal Vaticano non confermano né smentiscono: “Le telefonate del Papa? Non ne sappiamo niente, sono cose private che decide solo lui” ha riferito al Corriere il direttore, padre Federico Lombardi. “Mica ci avvisa se vuole chiamare qualcuno, a noi su questo non dice mai niente“.