Gossip News » Attualità » Barilla: “mai uno spot con i gay. Che mangino un’altra pasta”

Barilla: “mai uno spot con i gay. Che mangino un’altra pasta”

 

BARILLA – Una delle aziende pù rappresentative d’Italia, la Barilla, si trova nella bufera a causa delle dichiarazioni omofobe del Presidente della nota multinazionale: “sono per la famiglia tradizionale, non realizzerò mai uno spot con i gay“.

Queste le testuali parole rilasciate da Guido Barilla nel corso di un’intervista a Radio 24 durante il programma La Zanzara.

La bomba è esplosa nel merito di una discussione sulle donne che servono sempre gli uomini negli spot. Qui è scattato l’intervento di Barilla sugli omosessuali.

Noi abbiamo una cultura vagamente differente. Per noi il concetto di famiglia è sacrale, rimane uno dei valori fondamentali dell’azienda. La salute, il concetto di famiglia. Non faremo uno spot gay perché la nostra è una famiglia tradizionale“.

Davanti all’ipotesi, per niente campata per aria ma attinente alla realtà, di una famiglia omosessuale seduta a tavola, ecco come si è espresso successivamente il Presidente.

“Non lo farei, ma non per una mancanza di rispetto agli omosessuali, che comunque hanno il diritto di fare quello che vogliono e ci mancherebbe altro, però senza disturbare gli altri, ma perché non la penso come loro e penso che la famiglia cui ci rivolgiamo noi è comunque una famiglia classica. Nella quale la donna, per tornare al discorso di prima, ha un ruolo fondamentale, è il centro culturale di vita strutturale di questa famiglia.

La vicenda ha suscitato molto clamore con la comparsa dell’hastag Twitter #boicottabarilla.

A seguito del putiferio sollevato sono giunte le scuse di Guido Barilla.

“Mi scuso se le mie parole hanno generato fraintendimenti o polemiche, o se hanno urtato la sensibilità di alcune persone. Nell’intervista volevo semplicemente sottolineare la centralitàdel ruolo della donna all’interno della famiglia”.

E, nello specifico il signor Barilla ammette:

“di avere il massimo rispetto per i gay e per la libertà di espressione di chiunque. Ho anche detto  che rispetto i matrimoni tra gay”.

Pace fatta? Noi temiamo che d’ora in poi la pasta Barilla risulterà indigesta a più di una persona!