Gossip News » Primo Piano » Paul Walker non è morto per una corsa clandestina

Paul Walker non è morto per una corsa clandestina

WALKER – Secca smentita circa la notizia secondo cui la morte dell’attore di Fast and Furious Paul Walker sarebbe dovuta a una corsa clandestina.

La notizia era stata diffusa del portale americano TMZ, secondo il quale l’attore e il suo amico avevano ingaggiato una gara con un suv finita poi tragicamente.

La polizia di Los Angeles ha smentito categoricamente che al momento dell’incidente fosse in atto una gara clandestina.

Non c’erano altri veicoli nelle vicinanze e non alla velocità cui andava la porche dei defunti.

La macchina, con i suoi passeggeri, si sarebbe schiantata contro un albero per un errore umano, probabilmente per l’alta velocità come già accennato nelle prime ore dal drammatico avvenimento.

“Nessun testimone ha contattato il dipartimento per dire che c’era un secondo veicolo. È una zona calda per i pirati della strada. Si tratta di un lungo tratto dove nel fine settimana le aziende sono chiuse e nessuno si interessa di quella zona” ha riferito un agente della stradale che si occupa del caso.

Il mondo di Hollywood è in preda allo shock, in modo particolare il collega Vin Diesel che si è rivolto al defunto amico tramite Facebok, esprimendo tutto il proprio cordoglio per la perdita subita.

“Pablo, vorrei che tu potessi vedere il mondo in questo momento … e il profondo impatto che la tua vita ha avuto su di esso … e su di me …
Io ti amerò sempre Brian, come il fratello che eri … sullo schermo e fuori”.