Gossip News » Attualità » Julia Roberts e gli sms inviati alla sorella suicida

Julia Roberts e gli sms inviati alla sorella suicida

Julia Robert e la sorella 3

Ecco gli sms che Julia Roberts ha inviato alla sorella Nancy Motes, figlia in seconde nozze, morta suicida il 9 febbraio all’età di 37 anni.

A pubblicarli in esclusiva è il giornale web  “Radaronline”.

Nancy, poco prima di togliersi la vita con un mix fatale di farmaci, aveva postato il suo ultimo messaggio su Twitter, manifestando tutta la sua amarezza nei confronti della famosissima sorella:

Mia sorella ha detto che con tutti gli amici e i fan, non ha bisogno di altro amore. Adesso tutti saprete che la “fidanzata d’America” è una P****A!.Perché essere fan di una persona tanto crudele? Non è neanche brava come attrice

Prima di morire Nancy aveva scritto anche una lettera in cui spiega le ragioni del suo suicidio, e sottolinea il suo rapporto conflittuale con la sorella.

Già un anno fà aveva dichiarato la sua sofferenza per questo rapporto ed il continuo confronto con l’ ingombrante fama di “fidanzata d’America” della Roberts,

per tutti ero la sorella grassa” diceva.

Ecco lo scambio sms che rivela il contrasto tra le due.

Julia Roberts suggerisce a Nancy di andare a trovare la madre, ammalata di cancro.

Nancy risponde: “Stiamo andando adesso, Grazie

Julia: “Per favore, fai in modo di andare via per le 3.30

Una settimana dopo. Prima dell’intervento chirurgico programmato per la madre.

Julia : “Ti faremo sapere quando è programmata l’operazione

Nancy: “Mamma mi ha chiesto di andarla a trovare in ospedale. Sto per arrivare

Julia : “Adesso sta dormendo. Poi deve fare le radiografie, ancora non e stata ricoverata. Permettono a una sola persona di accudirla

Con gli anni, Nancy era arrivata a pesare fino a 136 kili, per riuscire a perdere peso aveva addirittura acceso un mutuo per potere farsi impiantare un bypass gastrico.

Combatteva da anni contro la depressione, sicuramente alimentata da un confronto con la sorella icona di bellezza.

Julia Roberts non ha mai commentato la morte della sorella, e non è stata presente neanche alla sua commemorazione pubblica. Dopo le dure critiche ricevute per questa sua assenza si è limitata  a dire di aver organizzato una cerimonia privata per il suo ricordo.