Gossip News » Primo Piano » Giovanni Cottone smentisce Valeria Marini rivelando dettagli intimi della loro storia

Giovanni Cottone smentisce Valeria Marini rivelando dettagli intimi della loro storia

Non ci sta Giovanni Cottone a passare per l’uomo passivo e poco passionale che non avrebbe consumato il matrimonio. Ecco quindi arrivare la smentita delle parole di Valeria Marini.

Giovanni Cottone smentisce Valeria MariniGiovanni Cottone smentisce Valeria Marini

La showgirl aveva dichiarato: “In Tribunale non si presenterà, vuole rivedere alcune cose con me a cena. Non so quali: avevamo già firmato l’accordo il 16 aprile. Ora non mi lascia tante altre strade da percorrere. I problemi economici si superano. Ma il vero problema riguardava noi due: il nostro matrimonio non è mai stato consumato. Incredibile, vero?”.

Sono state proprio queste ultime parole a ferire l’orgoglio dell’uomo che subito ha rilasciato una smentita alla stampa. “Valeria si vantava con gli amici delle mie abilità amatoriali. Il matrimonio è stato consumato. Eccome“. L’uomo non vuole sentire parlare di annullamento del matrimonio, specie se la motivazione restasse questa. La donna infatti vorrebbe chiedere l’annullamento alla Sacra Rota. Dopo Cecchi Gori Valeria Marini che non ha una storia di amori semplici e felici pensava di potersi ricreare una famiglia ma a quanto pare il feeling non è mai nato: “Lo ricordo ancora mentre mi dà le spalle, immobile, la mattina dopo a casa mia a Roma e reagisce male quando gli parlo di una cosa che riguarda mia madre Questo suo atteggiamento arrogante e aggressivo si è ripetuto, ha usato toni inaccettabili verso i miei familiari. Anche a San Valentino finì con lui che inveiva contro mia madre davanti a tutti mentre io non la smettevo di piangere”.

Ma Giovanni Cottone smentisce Valeria Marini anche su questo punto rincarando la dose: “Mi sento offeso per le dichiarazioni di mia moglie sulla nostra vita intima e sull’annullamento del matrimonio, la mia risposta è no”. La coppia non sembra procedere con serenità verso una separazione e l’unica strada ormai sembra quella di ricorrere a vie legali.