Gossip News » Bellezza » Ecco i traffici illegali più attuati nel mondo

Ecco i traffici illegali più attuati nel mondo

Nonostante i divieti a proposito di alcuni tipi di commercio tanti sono coloro che, incuranti dei rischi che corrono, perpetrano degli affari illegali, vediamo quali sono i primi cinque

Traffici illegaliTraffici illegali, primo classificato quello dei neonati

Ecco in breve una Top 5 dei traffici illegali che giornalmente accadono.

1. Neonati
Quello dei neonati è un traffico che non dà cenni di rallentamenti. Il Paese nel quale questo business è molto radicato è sicuramente le Cina, dove fino a qualche tempo fa era gestito online, proprio come un qualsiasi mercato virtuale. Oltre mille le persone arrestate dalla polizia che gestivano questo traffico, tra le quali anche figure di spicco come funzionari statali che fornivano autorizzazioni false per l’adozione.

2. Caviale
Il mercato nero del Caviale trova il suo massimo di adesioni nel periodo natalizio, quando molte persone lo ordinano per poi farlo come strenna natalizia. L’eccessiva produzione di caviale mette a rischio la popolazione degli storioni. Ogni anno sono centinaia i chilogrammi di caviale messi in vendita nel mercato illegale che vengono sequestrati, molti dei quali provenienti dai paesi dell’Est Europa come la Bulgaria e la Romania.

3. Sperma
Chiaramente questo mercato illecito riguarda coloro che soffrono di problemi di fertilità e, contrariamente a quanto potrebbe pensarsi, l’eccessiva offerta di sperma attraverso Internet è più pericolosa, poiché i donatori non si sottopongono a controlli medici prima di donare e quindi risulta più alta la percentuale di infezioni trasmissibili attraverso lo sperma umano.

4. Pelle di serpente
Questo è un articolo molto richiesto nella moda di lusso e, strano a dirsi, tanti sono coloro che per avere un accessorio di moda fatto con la pelle del serpente spenderebbe tanti euro. L’Italia è il principale fornitore di pelli di rettile.

5. Scimmie
Ebbene si, anche le scimmie viaggiano attraverso un mercato illegale allo scopo di utilizzarle come cavie per ricerche scientifiche ed esperimenti. Nel nostro Bel Paese, recentemente, sono stati salvati dalla vivisezione quasi 1000 macachi che erano a bordo di un Tir.