Gossip News » Attualità » I cibi buoni da mangiare anche dopo la data di scadenza

I cibi buoni da mangiare anche dopo la data di scadenza

Le etichette alimentari aiutano il consumatore a capire se un cibo è ancora buono. Spesso, però, le etichette riportano la dicitura “consumare preferibilmente entro…” mettendo in difficoltà il consumatore stesso. Cosa significa consumare preferibilmente entro? Prima o dopo la data di scadenza? A questa domanda ha risposto la giornalista Rose Prince che sul Daily Mail ha indicato i cibi buoni anche dopo la data di scadenza.

cibo-sano-stare-bene-cucina-benessereCIBI BUONI DA MANGIARE DOPO LA DATA DI SCADENZA

Ecco quali sono gli alimenti che possono essere consumati anche dopo la data di scadenza:

1. Pomodori: possono essere consumati anche dopo una o due settimane dalla data di scadenza. Più passa il tempo e più diventano dolci.

2. Carne: tenerla più di un giorno dalla data di scadenza può essere rischioso. Nella maggior parte dei casi, la carne scaduta non va consumata se ha assunto un colore scuro.

3. Filetti di pesce: si mantengono fino a quattro settimane dopo la data di scadenza. Pertanto possono essere mangiati senza problemi anche se perdono gran parte del loro sapore.

4. Gelato: sebbene abbia una data di scadenza, può essere consumato dopo la data di scadenza anche se, dopo tre mesi, perde il suo sapore.

5. Yogurt: si può mangiare anche dopo due mesi la data di scadenza.

6. Spezie e farina: paprika e pepe possono essere consumati anche sei settimane dopo la data di scadenza. Bisogna solo stare attenti agli “acari della farina”, piccoli insetti che si cibano di spezie e farina.

7. Uova: si possono mangiare anche dopo cinque settimane dopo la data di scadenza. Un modo per capire se sono ancora buone è metterle in un bicchiere d’acqua: se galleggiano non sono buone, se, invece, fanno sul fondo, si possono mangiare.

8. Pollo: non bisogna mangiarlo dopo due o tre giorni la data di scadenza.