Gossip News » Attualità » Rosalia: la mummia bambina di Palermo che apre e chiude gli occhi

Rosalia: la mummia bambina di Palermo che apre e chiude gli occhi

rosalia lombardo mummiaLa piccola Rosalia Lombardo aveva  due anni quando è morta  per un’infezione ai bronchi, il 6 dicembre 1920, in quel di Palermo. Il padre, sconvolto dal dolore, decise di chiamare  Alfredo Salafia, espertissimo imbalsamatore, per far mummificare il corpo della piccola. Dal punto di vista tecnico, la piccola è stata imbalsamata, in realtà. Il risultato, comunque, è straordinario. Tanto che a Palermo la piccola Rosalia è nota come “La Bella Addormentata”.

Rosalia, il cui cadavere mummificato è stato ritrovato di recente, ha qualcosa di davvero speciale. Il suo corpo, rimasto praticamente intatto, giace in una teca di cristallo nelle catacombe dei frati Cappuccini di Palermo, in stanza tenuta sotto controllo da delle telecamere di sicurezza.

Ed è proprio grazie a quelle telecamere che chi custodisce il corpicino ha notato un fatto al momento ancora inspiegabile: la bambina apre e chiude gli occhi più volte al giorno. E se a Palermo c’è chi grida già al miracolo, i più scettici sostengono che si tratti semplicemente di un riflesso dovuto ai cambiamenti della percentuale di umidità nella stanza.

I famigliari e in particolare l’omonima sorella Rosalia, pensano piuttosto ad una manomissione del corpo dovuta ai vari esami e spostamenti a cui è stata sottoposta la salma in questi anni. “L’ultima volta che ho visto mia sorella, nel 2007, questa aveva un aspetto meraviglioso, con un colorito roseo e degno della fama che l’ha resa famosa in tutto il mondo, paragonandola alla bella addormentata” ha dichiarato la sorella. “Purtroppo ho dovuto verificare che quella creatura che sembrava addormentata, oggi sembra un’altra persona: ha i capelli diversi, gli occhi semi aperti e il colorito, il suo meraviglioso colorito roseo è diventato di un colore strano… sembra ossidata!”.

nina-momificada-abre-los-ojos1