Gossip News » Primo Piano » Veronica Maya tira la cinghia: Anch’io vorrei gli 80 euro di Renzi

Veronica Maya tira la cinghia: Anch’io vorrei gli 80 euro di Renzi

Veronica Maya è ormai diventata una delle conduttrice più note del piccolo schermo. Dopo aver lasciato Verdetto Finale che conduceva dal 2008, Veronica Maya è tornata in tv con il nuovo programma di Raiuno, Casa dolce casa. Al settimanale Top, Veronica Maya ha così raccontato come sta vivendo questa nuova avventura e, soprattutto, ha confessato di dover tirare la cinghia come ormai fanno moltissimi italiani.

veronica-mayaVERONICA MAYA TIRA LA CINGHIA

Sul suo nuovo programma, Veronica Maya dice: “Affronto questo nuovo impegno con entusiasmo, è un’avventura, un progetto in cui la Rai punta molto e io ci sono nel doppio ruolo di attrice e presentatrice. Spero che possa aprirmi nuove strade professionali”.

Tra i tanti temi che la trasmissione affronterà ci sarà anche l’economia. A tal proposito, Veronica Maya vede di buon auspicio l’iniziativa del Premier Matteo Renzi di concedere 80 euro in più agli italiani: “Mi sembra una buona novità. Molti l’hanno criticata dicendo che fosse una cifra esigua, ma giustamente Renzi ha risposto che dipende dal budget di cui dispone. Ogni famiglia ha le sue problematiche e anche 80 euro possono essere d’aiuto. Io li investirei sull’alimentazione: ho letto che molti, soprattutto anziani, risparmiano sulle qualità di cibo, oppure che smettono prima l’acquisto dei prodotti specifici per bambini. Io, avendo due bimbi vicinissimi d’età, sono fortunata, perché il secondo usa le cose del primo, ma mi affido anch’io ai circuiti per lo scambio di vestitini e arredo per bambini, che sono anche un momento di aggregazione tra mamme. Sicuramente abbiamo ridotto le nostre cene fuori: a Roma i ristoranti sono diventati proibitivi! In ogni caso la mia priorità è mangiar sano e l’alimentazione, che incide sulla salute e sulla qualità di vita, non va mai trascurata”.

Insomma, Veronica Maya, nonostante un lavoro che le garantisce dei guadagni più alti rispetto alla media degli italiani, confessa di dover tirare la cinghia a volte per far quadrare bene i conti. Una dichiarazione che, forse, farà torcere il naso, a parecchie persone.