Gossip News » Attualità » Mondiali 2014: ecco Tapinho, l’inno di Checco Zalone – TESTO e VIDEO

Mondiali 2014: ecco Tapinho, l’inno di Checco Zalone – TESTO e VIDEO

checco-zalone-canta-la-crisiSi intitola Tapinho l’inno ideato e cantato da Checco Zalone per i Mondiali 2014 in Brasile. Divertente e sfrontato, come ogni pezzo del comico-cantante, Tapinho è anche un inno contro il razzismo e l’omofobia.

Checco Zalone ha presentato il suo inno per i Mondiali 2014 durante il programma su Deejay TV condotto da Ivan Zazzaroni e Fabio Caressa, “Football Club” .

Ecco il testo e il video del brano. Che ne dita, diventerà il tormentone dell’estate?

Tapinho, l’inno di Checco Zalone per i Mondiali 2014

Ehi, a ti, tifosu razzista
io capisco tu punto di vista
che uomo bianco non è come u neru
sotto la doccia ti dico veru
e allora sfuttimi, sfuttimi como vuoi tu
e quando tocco palla fammi huhu
ma su una question, una soltanto
te pregunto
si por favor puoi lanciarmi una prugna
un avocado, una mela cutugna
perché u destinu a me mefitico
m’ha fatto neru e stiticu

Io la banana non la mangio
si no cagar sarà un miraggio
si entro nel bagno questo giugno
ci rimango sino a maggio
io la banana non la mangio
ti prego gettami un’arangio
una susinha, un’albicocca
una frutta che non blocca

A te che alzasti a coppa de Europa Liga
che desti un bacio in bocca au tuo colliga
chissà se eri a favor dell’omosessao
o contro u Benfica
leviamoci ogni dubbio amici miei
io sta simbologia la invertirei
un bacio in bocca contru u razzismu
e la banana dei diritti gay

Io la banana non la mangio
mi mette u stomaco a disagiu
ma quale gesto di razzismo
questo è un vero salvataggiu
a me a banana me fa male
io non mi gioco sto mondiale
come u destino fu maligno
me presento, io soi Tapinho

Tapinho VIDEO