Gossip News » Bellezza » Io, distrutta dalla dieta Dukan

Io, distrutta dalla dieta Dukan

Una donna milanese ha raccontato la sua terribile storia ad Adnkronos Salute per mettere in guardia tutti coloro che si stanno sottoponendo o hanno intenzione di sottoporsi alla dieta Dukan (che tra l’altro ora è disponibile anche nella versione 7 giorni), il regime alimentare amato dai vip sul quale da tempo gli esperti cercano di mettere in guardia la popolazione.

Non capivo perché ero così stanca” ha raccontato la 30enne “eppure mangiavo e anche tanto, ma solo proteine e poco altro, come previsto dalla dieta. Finchè sono arrivata al quinto mese e non riuscivo neanche più ad alzarmi dal divano. Avevo perso 10/11 Kg, oggi non solo ho recuperato quelli, ma ne ho presi 5 in più“.

Nel primo periodo facevo tanto sport, dallo yoga al nuoto” continua la milanese “ma più passava il tempo, più mi mancavano le forze, e poi ho dovuto smettere. Un giorno sì e uno no potevo mangiare verdure, i giorni ‘sì’ mi sentivo un pochino meglio”.

Finalmente arriva il cosiddetto periodo di mantenimento – durante il quale è possibile reintrodurre qualche carboidrato – ma le cose non migliorano: “Non dimenticherò mai la prima pizza che ho mangiato dopo 5 mesi di ‘astinenza’, sembravo una specie di drogata” racconta la donna, aggiungendo che nel giorno libero previsto dalla dieta, quello in cui si può mangiare quello che si vuole, non riusciva a controllarsi cercando di recuperare i mesi persi: “Un meccanismo malsano che si instaura nel cervello”.

La donna ha poi passato un mese in Asia, e la perdita dei soliti ritmi e delle solite abitudini ha rovinato tutto: “In viaggio avevo ripreso qualche chilo. Cercavo di rimettermi a regime proteico, ma dopo 2 giorni mi veniva una voglia smodata e compulsiva di carboidrati di tutti i tipi. Poi dopo che li avevo mangiati iniziavano dei sensi di colpa incredibili. Il mio fisico non era più abituato a pane e pasta, e bastava sfiorarli per ingrassare di botto, molto piu’ di quanto non fosse mai successo prima dell’inizio di questa dieta“.

E non è tutto: “Non mi è piu’ venuto il ciclo per piu’ di un anno. Il nutrizionista e il ginecologo a cui mi sono rivolta quando sono tornata dall’Asia, hanno dato la colpa al fatto che, non assumendo più olii, al mio corpo mancava la materia prima per ‘costruire’ gli ormoni“.

Morale della favola? Oggi la signora pesa 5 kg in più rispetto a quando ha cominciato la dieta ed è terrorizzata all’idea di cominciarne una nuova. Come darle torto?