Gossip News » Primo Piano » Gigi Buffon “Grazie Alena, sei una donna eccezionale”

Gigi Buffon “Grazie Alena, sei una donna eccezionale”

Il portiere della Nazionale Gigi Buffon ringrazia la moglie per non avergli fatto mancare l’affetto dei suoi figli durante l’avventura dei mondiali

Gigi BuffonGigi Buffon “Alena, grazie per tutto”

Gigi Buffon, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera parla dell’ormai conclusa avventura in Brasile e ringrazia la sua bella moglie Alena Seredova per aver portato i suoi figli ad assistere alle partite della nazionale e, a tal proposito, dichiara “L’unico obbligo che abbiamo è quello di non far soffrire i nostri figli e grazie anche a una donna eccezionale come Alena ci stiamo riuscendo”.

Riguardo poi al dispiacere provato dai figli, Louis Thomas e David Lee, per l’eliminazione dell’Italia, dice: “Ogni tanto è anche bello che i bimbi prendano delusioni e soffrano per un risultato sportivo negativo. Ti fa capire che è bello vincere e se ne hai l’opportunità la devi afferrare e non lasciarla con rimpianto. Il rimpianto è una delle cose più brutte della vita, accompagna gli uomini che non vogliono essere protagonisti della loro esistenza. Il contrario di ciò che sono”.

Sul triangolo amoroso tra lui, Alena Seredova e Ilaria D’Amico, che tanto sta riempendo i giornali di gossip, Gigi Buffon al giornalista del Corriere della Sera che cerca di avere qualche scoop, dichiara “Guardi, il gossip lo metto in conto e lo capisco. Però io sono diventato famoso per le cose che ho fatto in campo e sono pronto a commentarle in lungo e in largo. Quello che succede nella mia vita privata in realtà non interessa a nessuno. Non interessa quali siano le vere motivazioni, i sentimenti. Interessano il pettegolezzo, la morbosità. Se ne parlassi solleticherei solo questi. Quello che succede fuori dal campo, riguarda solo me e le persone che mi accompagnano. Io mi sono sentito sempre Buffon il portiere e non voglio mischiare le cose. Mi sono sempre considerato, grazie a Dio, un privilegiato. Sono ancora al top come atleta. Non vedo di che cosa possa parlare se non del mio lavoro”.