Gossip News » Primo Piano » Vladimir Luxuria aggredita dai pusher a Roma

Vladimir Luxuria aggredita dai pusher a Roma

L’ex parlamentare Vladimir Luxuria è stata aggredita a Roma, nel quartiere dove vive, e, a quanto da lei sostenuto, avrebbe ricevuto minacce di morte

vladimir luxuriaVladimir Luxuria “Roma è diventata invivibile. Lo Stato deve fare qualcosa!

Vladimir Luxuria, dopo l’aggressione ricevuta ieri sera mentre rientrava a casa, nel quartiere Pigneto, ha immediatamente raccontato il brutto episodio nel quale ha subito anche minacce di morte sperando di muovere la coscienza di chi di dovere a prendere seri provvedimenti circa l’illegalità che ormai regna sovrana nella Capitale.

Questo quello raccontato da Vladimir LuxuriaErano le 19 circa quando stavo rientrando a casa e un gruppo di persone straniere mi ha circondata, a loro poi si sono aggiunte anche altre persone. Mi hanno insultata sbattendomi addosso bustine di droga. Poi mi hanno minacciata di morte se avessi continuato a disturbarli nei loro affari. Mi hanno detto: ‘se non vuoi vedere spacciatori cambia quartiere’. Una donna poi, credo una loro conoscente, si è messa in mezzo riuscendo ad evitare che l’aggressione diventasse fisica e sono riuscita ad entrare nel portone di casa. Anche un ragazzo che lavora nel vicino locale si è mosso in mia difesa”.

E continua dicendoPurtroppo sono stata individuata come simbolo di ribellione al degrado e così mi hanno voluto spaventare. I responsabili sono riusciti a fuggire. Ora mi sento spaventata e perdente perché lo spaccio non è diminuito. Ho paura! Il Pigneto era un piccolo borgo felice, ma ora non è più così. È demoralizzante. Il quartiere è stato letteralmente occupato dagli spacciatori e le risse sono all’ordine del giorno. Lo Stato deve fare qualcosa. Cambiare casa? Io amo la mia abitazione e non vorrei farlo spero di non esservi obbligata e di sentirmi invece protetta dallo Stato. Comunque dovrò modificare la mia vita. Mi sono esposta, sanno dove abito e quindi dovrò stare più attenta”.

Il portavoce di GayCenter, Fabrizio Marrazzo, ha, poi, speso parole di solidarietà nei confronti di Vladimir Luxuria dicendo “Esprimiamo la nostra solidarietà e vicinanza a Vladimir Luxuria per l’aggressione di cui è stata vittima al Pigneto. Ci aspettiamo che a Luxuria arrivi la solidarietà di molti anche dalle istituzioni e dalla politica. Anche perché questa aggressione sembra dovuta per l’impegno di Vladimir a favore della sicurezza e della legalità nel suo quartiere, cosa che le deve rendere merito e non violenza”.