Gossip News » Primo Piano » Igor Cassina campione olimpico 2004: “Faccio il falegname”

Igor Cassina campione olimpico 2004: “Faccio il falegname”

Igor Cassina campione olimpico 2004 alle parallele ha detto addio alle gare ufficiali nel 2011: ad aprile dello stesso anno aveva infatti annunciato il suo ritiro dopo la splendida medaglia d’oro ad Atene ormai 10 anni fa. L’ideatore del famoso movimento che ha preso il suo nome, adesso ha cambiato completamente vita e siccome il ginnasta non diventa certamente ricco come un calciatore (o come le loro mogli), ora Igor ha un lavoro normale: il falegname.

Igor Cassina campione olimpico 2004 fa il falegname

Igor Cassina campione olimpico 2004 Igor Cassina campione olimpico 2004- Il prossimo 15 agosto compirà 37 anni e – nonostante i grandi successi a livello internazionale – da qualche tempo ormai si è ritirato a vita privata, come aveva annunciato sul sito:

Ho deciso di ritirarmi, perché mi sento pienamente soddisfatto e appagato da tutto quello che ho avuto nel corso della mia carriera. Ho realizzato tutti i miei sogni, e non potevo chiedere di più da quello che mi ha dato questo sport. Emozioni uniche e grandi gioie che, insieme alle fatiche e alle rinunce, mi hanno fatto sentire pienamente realizzato, come atleta e come uomo”.

La vittoria dell’ Oro Olimpico è il massimo obiettivo per un atleta, averla vinta ad Atene, città simbolo dei valori olimpici, mi ha riempito di gioia”.

Igor Cassina campione olimpico 2004 – Intervistato dal settimanale DiPiù, lo sportivo ha raccontato di svolgere una vita semplice:

‘Nel 2011, dopo una vita fatta di allenamenti, di vittorie, di medaglie, di campionati del mondo e di Olimpiadi, ho lasciato lo sport. Ora faccio il falegname. Guadagno lo stretto necessario e sono felice così. Da quando ho detto addio alle gare, la mattina aiuto mio padre nella falegnameria di famiglia e il pomeriggio, insegno ginnastica artistica ai giovani’.

Nessun rimpianto il passato:

“Non ho nessun rimpianto. Dal giorno in cui ho vinto la medaglia d’oro alle Olimpiadi fino a quando ho lasciato lo sport, ho avuto tutto: fama, successo, macchine, donne e anche un po’ di soldi. Ma non mi sono mai montato la testa. Sapevo che prima o poi sarebbe finita. Io sono molto più fortunato di altri ex atleti perchè ho trovato un lavoro ad attendermi, perché dalla mattina alla sera ho sempre qualcosa da fare e perché sono economicamente indipendente. Sono tanti gli ex atleti che a fine carriera si sono trovati in mezzo ad una strada”.

Igor Cassina campione olimpico 2004: certamente un bell’esempio di umiltà per un ragazzo che, in quanto a raggiungimento di obiettivi, non ha nulla a che invidiare a Federica Pellegrini o a Gigi Buffon.