Gossip News » Primo Piano » Eleonora Daniele si racconta: l’amore per il fratello autistico e l’annuncio del suo matrimonio

Eleonora Daniele si racconta: l’amore per il fratello autistico e l’annuncio del suo matrimonio

Eleonora Daniele è stata confermata per la prossima stagione alla conduzione di Unomattina, ma nella sua vita c’è molto di più: l’ex gieffina ha parlato a lungo in un’intervista a DiPiù del suo rapporto con il fratello affetto da autismo: “Il mio adorato fratello maggiore Luigi soffre di autismo. Da piccola, quando ho realizzato che era chiuso e che stava in un mondo tutto suo, mi mettevo in un angolo e pregavo: “Signore, perché hai fatto ammalare lui e non me? Prendi me e rendi felice Luigi”.

Eleonora Daniele Eleonora Daniele: l’amore per il fratello e il matrimonio

“A tre mesi, Luigi ebbe una febbre molto forte, oltre i 40°, che i miei non riuscivano a guarire. Quando tornò dall’ospedale, apparentemente guarito, mia madre ha notato un comportamento anomalo: non sorrideva più, non li guardava negli occhi e il dottore diede la prognosi di autismo. Quando sono nata io, sei anni dopo, lui viveva già nel suo mondo distaccato, fatto di silenzi infiniti. Io lo vivevo come una situazione quasi normale, tranne quando lui aveva delle crisi e nemmeno i miei riuscivano a trattenerlo, quando pregavo per lui. La fede mi ha aiutato molto. Sono molto devota a Sant’Antonio da Padova: i miei nonni mi portavano nella chiesa dove sono conservate le sue spoglie. Ora Luigi è bellissimo, alto, moro, con due occhi profondi e ha 43 anni; so che non parlerà mai, ma abbiamo trovato il nostro modo per comunicare, ossia la musica. Quando sente le canzoni, specialmente quelle più ritmate, è tranquillo e sorride. Io passo tutta la settimana a Roma per lavoro, ma nel week-end mi dedico a lui e alla mia famiglia”.

Un amore sconfinato che la conduttrice è riuscita a trasferire anche nella sua relazione con Giulio Tassoni con cui ha una storia da 10 anni: “Nel 2015 io e Giulio ci sposeremo, anche perché sento forte il desiderio di diventare mamma”.