Gossip News » Primo Piano » Robin Williams morto: Barack Obama esprime cordoglio

Robin Williams morto: Barack Obama esprime cordoglio

Robin Williams morto è la tragica notizia con cui tutti noi italiani ci siamo svegliati questa mattina. Mentre il mondo dello spettacolo è ancora sconvolto e attonito, il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, trova la forza di lasciare un commento dedicato a questo stimato attore, che sicuramente ha lasciato un segno nei cuori di milioni di persone.

Robin Williams mortoROBIN WILLIAMS MORTO: TUTTO IL MONDO LO PIANGE, ANCHE BARACK OBAMA

Robin Williams è morto, forse per uno sventurato suicidio maturato nel corso della depressione che lo affliggeva ormai da tempo. Dopo il messaggio di cordoglio rilasciato dalla sua terza moglie Susan Schneider, tra tutti quelli di amici e conoscenti, di cui molti attori famosi, uno spicca su tutti: quello del Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama.

Con un messaggio molto commosso e sentito e che dà la misura della statura di questo bravissimo attore capace di conquistare e strappare un commento all’uomo più potente e più impegnato del mondo occidentale, Barack Obama ha ricordato il meglio di Robin Williams morto.

Ecco di seguito la traduzione delle parole di Barack Obama:

Robin Williams è stato un aviatore, un dottore, un genio, una tata, un presidente, un professore, un indimenticabile Peter Pan e molto altro. Ma era anche unico nel suo genere. È arrivato nelle nostre vite come un alieno ma ha finito per toccare tutti gli aspetti dell’animo umano. Ci ha fatto ridere. Ci ha fatto piangere. Ha regalato il suo incommensurabile talento a chi ne aveva più bisogno, generosamente e liberamente: dalle nostre truppe in stanza all’estero agli emarginati sulle strade. La famiglia Obama porge le sue più sentite condoglianze a quella di Robin, ai suoi amici e a chiunque abbia trovato la propria voce e la propria ispirazione grazie a Robin Williams.

Robin Williams, che purtroppo, a dispetto di molti suoi ruoli lievi e solari e della sua contagiosa risata, ha sempre combattuto i demoni delle droga, dell’alcolismo e infine della depressione che ce l’ha portato via, ha lasciato una traccia indelebile nei nostri cuori di spettatori e continuerà a farlo ancora a lungo grazie alla potenza, alla varietà e umanità di tutti i personaggi interpretati.

Dall’indimenticabile professore de L’attimo fuggente, all’incredibile bimbo-che-non-vuole-diventare-grande Peter Pan, passando per il sensibile psicologo di Will Hunting – Genio ribelle fino all’adorabile Mrs. Doubtfire, Robin Williams si è dimostrato un attore poliedrico capace di passare dalla comicità più sfrenata al dramma risultando sempre convincente.

Il fatto che la sua carriera, negli ultimi anni, non fosse più fulgida come una volta e la sua tragica fine non dovrebbero offuscare nemmeno per un momento il prezioso ricordo che ci lascia: che sì “ridere non è solo contagioso, ma anche la miglior medicina”.

Detto da lui, clown triste alle prese con un male oscuro e troppo spesso incompreso o sottovalutato, queste parole assumono ancora più forza e dovrebbero farci riflettere su quanto, spesso, ci lamentiamo di cose futili, senza guardarle nella giusta prospettiva.

Diciamo quindi addio al nostro miglior “capitano, mio capitano consapevoli che ora, senza di lui, il mondo è un posto un po’ meno divertente in cui stare.