Gossip News » Primo Piano » Selvaggia Lucarelli contro Raoul Bova

Selvaggia Lucarelli contro Raoul Bova

Selvaggia Lucarelli interviene sulla questione riguardante il divorzio di Rauol Bova e, in modo particolare, sulla lettera al vetriolo della suocera che però, secondo le ultime smentite, non era rivolta a lui.

SELVAGGIA LUCARELLI HA NEL MIRINO RAOUL BOVA

Selvaggia_Lucarelli1Selvaggia Lucarelli finalmente ha deciso di dire la sua circa la vicenda in cui è coinvolto Raoul Bova che ha lasciato la moglie Chiara Giordano per l’aitante Rocio Munoz Morales. Ieri in rete era comparsa una missiva al vetriolo che sembrava essere stata scritta dall’avvocato divorzista De Pace, la ex suocera dell’attore. Anche se la De Pace ha sottolineato che il contenuto della missiva non era rivolto a Bova e che si trattava di pura finzione letteraria, essa ha spinto anche la nota opinionista Selvaggia Lucarelli a prendere la parola.

Dalle pagine di Libero la Lucarelli ha commentato l’accaduto in questo modo:

“Raoul, lo sapevi, lo sapevamo tutti che la tua ex suocera al primo passo falso ti avrebbe incenerito. Era un epilogo annunciato da anni. Ma io dico: come t’è venuto in mente di andarti ad inguaiare con la figlia del più agguerrito avvocato matrimonialista d’Italia? Anna Maria Bernardini De Pace, una che ha la parola “pace” nel cognome e da sola sarebbe capace di dichiarare guerra alla Russia e costringere Putin a cedere l’usufrutto del Cremlino all’ex moglie”

C’è da dire che il bel Raoul Bova questa volta l’ha combinata grossa e la Lucarelli certo non gliene lascia passare una rivelandosi quasi più crudele della “finta” missiva.

La tua ex moglie se n’è rimasta zitta, nonostante le corna da Belzebù principe dei demoni, e tu ti sei regalato la copertina fighetta su Vanity Fair per raccontarci la tua indignazione di fronte alle accuse di essere gay. E poi pure tu. Ma santo cielo, con tutto l’umorismo di bassa lega che s’è fatto sull’argomento presunta omosessualità vai a fidanzarti con una che si chiama Rocio regalando rime facili e sboccate? E soprattutto: te la potevi limonare nel salotto di casa tua, anzichè al parco o al ristorante, perchè una ex moglie le parole “Addio” o “Amo un’altra” le metabolizza pure, ma la lingua dell’ex marito nella bocca di un’altra sulla copertina di “Chi” a una settimana dalla separazione magari un po’ meno.

Infine la Lucarelli gli consiglia persino di non mostrarsi nemmeno più sul grande schermo. Dunque la sua carriera dovrebbe finire a causa del polverone sollevato dal divorzio.

“Ora, io non so come dirtelo Raoul, ma dopo aver chiesto il divorzio da tua moglie, sarebbe bene che decidessi pure il divorzio dal cinema”.

E voi cosa ne pensate delle rimostranze della Lucarelli? Starà esagerando come suo solito o c’è un qualche fondo di verità dietro le sue osservazioni? Voi cosa ne pensate?