Gossip News » Primo Piano » Pamela Anderson è contro la ricerca sulla Sla?

Pamela Anderson è contro la ricerca sulla Sla?

Pamela Anderson, l’ex maggiorata di Baywatch, ha rilasciato alcune dichiarazioni controverse in merito alla trovata dell’estate: l‘Ice Bucket Challenge, una sfida a secchiate di ghiaccio che sta portando a un notevole incremento di donazioni a favore della ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica.

 PAMELA ANDERSON: NON FATE SPERIMENTAZIONE SUGLI ANIMALI

Pamela AndersonPamela Anderson, l’ex bagnina di Baywatch, che solo poco tempo fa si era presentata in un video molto hot, ha deciso di dire la sua circa l’iniziativa Ice Bucket Challenge, che consiste nel versarsi in testa un secchio di acqua ghiacciata e donare fondi per la ricerca sulla sclerosi amiotrofica, una malattia degenerativa terribile.

Questa bella iniziativa a cui hanno partecipato anche showgirl nostrane come Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis, vede però il giudizio critico della Anderson che invece ha deciso di sfidare la onlus che combatte per sconfiggere questa malattia e trovare una cura a non praticare ricerche che coinvolgano gli animali.

“Mi piace una bella sfida  fa sempre bene tenere alta l’attenzione in modi divertenti e creativi. Non voglio togliere nulla a questa, ma mi ha fatto pensare. Scavare più a fondo. E ho scoperto che i nostri messaggi potrebbero non essere allineati” ha riferito la Anderson.

Pamela Anderson, attivista della Peta pare molto critica nei confronti dei test fatti per la Sla.

“Ho pensato che invece avrei sfidato io l’Als  a smettere di fare test sugli animaliIn esperimenti recenti finanziati dall’Als ai topi sono fatti buchi nei crani, sono state procurate loro malattie che li hanno resi storpi e poi sono stati costretti a correre su tapis roulant inclinati fino a che, esausti, non sono crollati. Alle scimmie sono state iniettate sostanze chimiche nel cervello e nella schiena e poi sono state uccise e sezionate. Qual è il risultato di questi esperimenti se non tanta sofferenza?”.

Prosegue ancora la Anderson.

Provare a curare le malattie umane basandosi solo su esperimenti animali inefficaci e sorpassati non è solo crudele: è anche un grave disservizio verso quelle persone che hanno disperato bisogno di cure”.

E voi cosa ne pensate? Di certo Pamela Anderson quest’estate non farà alcuna doccia ghiacciata.