Gossip News » Attualità » Bimbo di 15 mesi cacciato dall’autobus: ecco perchè

Bimbo di 15 mesi cacciato dall’autobus: ecco perchè

Un bambino di 15 mesi e sua madre sono stati costretti a scendere dall’autobus sul quale viaggiavano per ordine dell’autista che, infastidito dal pianto del piccolo, ha chiesto alla signora di scendere dal mezzo pubblico. Il fatto è accaduto  in Gran Bretagna su un autobus che stava viaggiando da New Romney a Folkestone. Secondo quanto racconta il Daily Mail, la signora, Susan Tanner, aveva deciso di prendere l’autobus insieme ai suoi figli più piccoli per andare a comprare dei vestiti nuovi per il figlio di sei anni. Purtroppo, però, il viaggio è iniziato male con il piccolo Tommy che ha pianto per quasi tutto il tragitto. A due miglia dalla destinazione, infatti, l’autista del mezzo, infastidito dal pianto del bambino, ha invitato la donna e i suoi due figli a scendere dall’autobus.

OLYMPUS DIGITAL CAMERABIMBO DI 15 MESI CACCIATO DALL’AUTOBUS

La donna ha denunciato l’accaduto ai giornali: “Ho chiesto agli altri passeggeri se si sentissero disturbati dal pianto, e mi hanno detto tutti di no. rimasta sotto shock. Non ci potevo credere” ha aggiunto la donna che ha in seguito ricevuto le scuse dell’azienda di trasporto: “Quanto accaduto non è sicuramente parte di qualsiasi procedura prevista e della politica aziendale e vorremmo offrire alla signorina Tanner le nostre sincere scuse per le azioni del nostro autista”.