Gossip News » Primo Piano » Paolo Bonolis, rivelazione shock: “Ho provato l’LSD”

Paolo Bonolis, rivelazione shock: “Ho provato l’LSD”

Paolo Bonolis decide di rivelare dettagli del suo passato. Arriva così all’improvviso la rivelazione shock del conduttore che ammette di aver fatto uso di droghe nella sua vita.

Dopo aver spiazzato tutti persino dalla camera di ospedale in cui è stato ricoverato per un malore, una foto con “dito medio” protagonista che non si può davvero dimenticare… Bonolis confessa in una intervista di aver provato l’LSD da ragazzo.

PAOLO BONOLIS :HO PROVATO L’LSD,E’ STATO TERRIFICANTE”

Amici 11 anticipazioni: Paola Perego, Bonolis e Sophie Marceau giurati della settima puntata

L’esperienza risale a tanti anni fa, quando il celebre conduttore aveva appena 16 anni.

Oggi Paolo Bonolis, che di anni ne ha giusto qualcuno di più, può raccontare con la lucidità e la serietà di un padre di famiglia questa infelice “bravata” fatta durante il periodo dell’adolescenza. Dei momenti lontani nel tempo ma a quanto pare molto vivi nel  brutto ricordo che hanno rappresentato.

Ecco il racconto di quell’esperienza direttamente dalla voce del protagonista che, incalzato durante il programma radiofonico “Un giorno da pecora”, non ha esitato a condividere la sua esperienza:

L’ho fatto una volta sola a sedici anni ed è stato terrificante. Ho preso le “caramelle drogate” e sapevo che cosa erano, ma avevo solo sedici anni, ero in Inghilterra ed ho provato quell’esperienza, l’LSD. E’ stato terrificante.

Era come se vedessi attraverso le cose. E’ stata una brutta esperienza, meno male che dopo un pò è passato l’effetto. E poi ero con degli amici che mi hanno aiutato. Non mi portarono in ospedale ma mi misero in un divano e mi fecero riprendere. E’ stata un’esperienza fatta una volta che di sicuro non riproverò mai più“.

Un momento di vita molto privato e che forse non tutti avrebbero il coraggio di raccontare, ma Paolo lo sappiamo essere una persona che si prende la responsabilità di ciò che dice. E noi siamo sicuri che in qualche modo questo racconto fatto in prima persona possa servire anche ad altri.