Gossip News » Cinema » Walt Disney “uccideva” tutte le madri dei cartoni perché…

Walt Disney “uccideva” tutte le madri dei cartoni perché…

Quando vedete una coppia di genitori – una madre soprattutto – in un film Disney… non affezionatevici troppo: presto o tardi faranno una pessima fine!

Ma perché? A rivelarlo in un’intervista uscita su Glamour è il produttore Disney Don Hahn: “Uno dei motivi è pratico, un film dura mediamente 80-90 minuti ed uno dei temi universalmente affrontati nelle pellicole Disney è quello della crescita. Si è ritenuto che in assenza dei genitori tale crescita e assunzione di responsabilità avviene più rapidamente; rimuovere i genitori, come nel caso di Bambi, costringe a maturare più rapidamente…Belle ha un padre, ma non lo vediamo mai perché si è persa, e allora deve trovare da sola il suo posto nel mondo. Diciamo che è una scorciatoia narrativa“.

Insomma, con mammà a facilitare la vita dei protagonisti, i film Disney potrebbero durare il doppio!

Ma purtroppo questo non è l’unico motivo per cui la figura materna fa spesso una brutta fine nei cartoni animati firmati Disney.

Nei primi anni ’40 decise di regalare una casa ai propri genitori” racconta Hahn, parlando del defunto Walt Disney “il coronamento del sogno di quando era bambino. Purtroppo la caldaia non era stata installata in maniera corretta e ci fu una fuga di gas con i suoi genitori in casa, quando arrivò la signora delle pulizie riuscì a salvare solamente il padre..sua madre morì in maniera tragica..Walt si sentì responsabile della cosa e non volle mai parlare dell’accaduto“.